Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Riforme, il Pd cede 30 minuti al Movimento 5 stelle

senato m5s 31 luglio 2014

ROMA (Public Policy) - Il capogruppo del Pd in Senato, Luigi Zanda, ha annunciato che il proprio gruppo cederà trenta minuti del proprio tempo disponibile per interventi in Aula al M5s "per poter illustrare le proprie posizioni" in merito al ddl Riforme.

La seduta di oggi è iniziata con la polemica sui tempi residui di intervento rimanenti ai vari gruppi. Subito dopo è intervenuto anche il capogruppo di Forza Italia, Paolo Romani: "Anche Forza Italia potrebbe cedere a M5s una decina di minuti" di tempo per interventi sui restanti emendamenti al ddl Riforme, ma "lo utilizzino all'interno di una certa economia dei lavori" e non "per puri fini ostruzionistici".

Romani però ha spiegato che "la cessione di tempo sia condizionata a buon utilizzo del tempo concesso. Vediamoci durante la pausa dei lavori - ha aggiunto il capogruppo azzurro - e verifichiamo la disponibilità di chi riceve tempi affinchè siano utilizzati all'interno dell'economia dei lavori. Se tutto il tempo concesso verrà utilizzato per una campagna ostruzionistica, domani ci troveremo nella stessa situazione".(Public Policy)

Tutto sul ddl Riforme e il dibattito in aula, in abbonamento.

FRA

© Riproduzione riservata