Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Il poligono di Salto di Quirra va chiuso oppure no?

poligono sardegna 20 maggio 2016

ROMA (Public Policy) - "La vicenda del poligono di Salto di Quirra, in Sardegna, ci ha preoccupato perché non siamo ancora riusciti a capire se esiste o meno un pericolo: da una parte sulla rete, sulla stampa e nei mass media si parla di disastro ambientale, uranio impoverito, rischi per la salute della popolazione e per gli alimenti; dall'altra dati ufficiali, studi scientifici e analisi di istituzioni pubbliche affermano esattamente il contrario, che non ci sono criticità e che non è necessario nemmeno fare bonifiche".

Così il delegato del Cocer Aeronautica, Antonsergio Belfiori, in audizione davanti alla commissione di inchiesta Uranio impoverito.

"Chiediamo chiarezza, una volta per tutte e in maniera definitiva, e che si dica al personale e alle famiglie se esiste o non esiste un pericolo - ha aggiunto - perché se esistesse siamo pronti a chiudere i poligoni subito, domani mattina".

Per quanto riguarda, invece, il poligono di Capo Frasca "la questione uranio non si pone perché si utilizza solo materiale inerte privo di esplosivo e il materiale ferroso dopo essere stato usato viene raccolto da aziende vincitrici di gare d'appalto e venduto come ferro quindi si tratta di un poligono a bassissimo impatto ambientale", ha detto.

continua - in abbonamento

FLA

© Riproduzione riservata