Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Dl Salva Roma, votati emendamenti fino all'articolo 6

emendamenti 01 aprile 2014

ROMA (Public Policy) - Le commissioni Bilancio e Finanze alla Camera hanno concluso l'esame degli emendamenti fino all'articolo 6 del dl Salva Roma ter-Tasi (escluso l'articolo 3 che è stato accantonato), accantonandone diversi e approvandone in tutto sei.

Tra gli emendamenti approvati ce n'è anche uno che elimina un comma del dl Imu-Bankitalia che prevedeva "la non applicazione di "sanzioni e interessi nel caso di insufficiente versamento della seconda rata dell'Imu qualora la differenza sia versata entro il termine del 24 gennaio 2014" norma che, spiegano dal Mef, si sovrapponeva a quella, pressocché identica, introdotta successivamente dalla legge di Stabilità che prevede che "non sono applicate sanzioni e interessi nel caso di insufficiente versamento della seconda rata dell'imposta municipale propria dovuta per l'anno 2013, qualora la differenza sia versata entro il termine di versamento della prima rata, relativa alla medesima imposta, dovuta per l'anno 2014".

L'esame degli emendamenti sul dl Salva Roma ter nelle commissioni alla Camera riprenderà domani mattina alle 9. Oggi pomeriggio intorno alle 17 invece, da quanto si apprende, ci sarà una riunione tra i relatori Fabio Melilli (Pd) e Maurizio Bernardo (Ncd) e il governo, rappresentato dal sottosegretario Giovanni Legnini, per fare il punto sui lavori ed esprimere i pareri sugli emendamenti ai restanti emendamenti. L'obiettivo resta quello di concludere l'esame sul decreto nelle commissioni entro giovedì, così da mandare il testo in Aula lunedì prossimo. (Public Policy)

VIC

© Riproduzione riservata