Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Sblocca Italia, emendamento bipartisan chiede stralcio delle norme sulle concessioni autostradali

strada 06 ottobre 2014

ROMA (Public Policy) - Eliminare dal dl Sblocca Italia l'articolo 5, sulle concessioni autostradali. Lo chiedono quattro emendamenti bipartisan al dl Sblocca Italia, rispettivamente del Pd (prima firma Simonetta Rubinato), Sel (prima forma Serena Pellegrino), M5s (prima firma Massimo De Rosa), Forza Italia (a firma Daniele Capezzone).

L'articolo 5 consente ai concessionari di tratte autostradali nazionali di avviare una procedura di modifica del rapporto concessorio e di predisporre un nuovo piano economico-finanziario per la stipula di un atto aggiuntivo o di un'apposita convenzione unitaria. Viene previsto che entro il 31 dicembre 2014, il concessionario possa avanzare una proposta di modifica del rapporto concessorio anche mediante l'unificazione di tratte interconnesse, contigue, ovvero tra loro complementari, ai fini della loro gestione unitaria.

Entro il 31 agosto 2015, quindi, lo stesso concessionario dovrà provvedere alla predisposizione di un nuovo piano economico-finanziario (Pef) per la stipula di un atto aggiuntivo o di un'apposita convenzione unitaria. Sul tema hanno sollevato dei dubbi diversi soggetti auditi nel corso delle scorse settimana, in primis l'Antitrust che ha sottolineato come la misura sia anticoncorrenziale. Il ministro Maurizio Lupi ha però già fatto sapere che il governo non intende accettare modifiche che restringano la portata della norma. (Public Policy)

VIC

© Riproduzione riservata