Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Sblocca Italia, Mef: ridurre al 25% il credito d'imposta per la banda ultralarga

agenda digitale 03 settembre 2014

ROMA (Public Policy) - Ridurre dal 50% al 25% del costo degli investimenti il credito di imposta previsto dal dl Sblocca Italia per quegli operatori che decidono di investire in banda ultralarga in quelle zone non fornite da copertura.

Lo chiede il ministero dell'Economia, e in particolare la Ragioneria dello stato, in un parere interno, di cui Public Policy è in possesso, sul testo del decreto varato dal Cdm del 29 agosto, ma ancora in via di stesura.

Il credito di imposta è a valere sui tributi Ires e Irap. Nel parere del Mef si propone una riformulazione dell'intero articolo 6 del decreto e si segnala che "in ogni caso la misura del credito di imposta deve essere riportata al 25%" per "parere Rgs". (Public Policy)

Il resto del parere, in abbonamento.

VIC

© Riproduzione riservata