Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Sblocca Italia, vietata la ricerca e l'estrazione di shale gas e shale oil

shale gas 20 ottobre 2014

ROMA (Public Policy) - "Nelle attività di ricerca o coltivazione di idrocarburi rilasciate dallo Stato è vietata la ricerca e l'estrazione di shale gas e shale oil e il rilascio dei relativi titoli minerari. A tal fine è vietata qualunque tecnica di iniezione in pressione nel sottosuolo di fluidi liquidi o gassosi, compresi eventuali additivi, finalizzata a produrre o favorire la fratturazione delle formazioni rocciose in cui sono intrappolati lo shale gas e lo shale oil". È quanto prevede un emendamento al dl Sblocca Italia, del Pd, approvato in commissione Ambiente della Camera durante la seduta di venerdì notte.

Viene quindi stabilito che "i titolari dei permessi di ricerca o di concessioni di coltivazione comunicano entro il 31 dicembre 2014 al ministero dello Sviluppo Economico, al ministero dell'Ambiente, all'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia e all'Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale, i dati e le informazioni relative all'utilizzo pregresso di tali tecniche per lo shale gas e shale oil, anche in via sperimentale, comprese quelle sugli additivi utilizzati precisandone la composizione chimica. Le violazioni accertate delle prescrizioni previste dal presente articolo determinano l'automatica decadenza dal relativo titolo concessorio o dal permesso". (Public Policy)

Tutto sul decreto Sblocca Italia, in abbonamento.

VIC

© Riproduzione riservata