Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Sconti Tari e più "doggy bag": via libera (in prima lettura) alla pdl Sprechi

riso 18 marzo 2016

ROMA (Public Policy) - di Sonia Ricci - Procedure più semplici per la raccolta e la donazione non solo di cibo, ma anche di farmaci e di altri prodotti (come l'abbigliamento).

Agevolazioni Tari per ristoranti, negozianti e supermercati che regalano il cibo in eccesso. Stop agli imballaggi eccessivi e inquinanti e maggior utilizzo delle confezioni per portarsi a casa gli avanzi.

Sono questi, in sintesi, i contenuti della proposta di legge contro lo spreco alimentare e farmaceutico approvata, in prima lettura, dalla Camera.

Il testo, presentato dalla deputata Pd Maria Grazia Gadda (che ne è stata anche relatrice), ora passa all'esame del Senato.

Vediamo nel dettaglio le novità.

COME DONARE CIBO E FARMACI
Al momento le imprese, i ristoranti, i supermercati che vogliono donare devono presentare una dichiarazione cinque giorni prima della cessione.

Con le nuove regole la "donazione" sarà più semplice: potranno prima regalare le eccedenze e fare poi una dichiarazione consuntiva a fine mese, che contenga la tracciabilità dei prodotti.

continua - in abbonamento

@ricci_sonia

© Riproduzione riservata