Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

SENATO, I TEMI DELLA SETTIMANA

03 dicembre 2012

(Public Policy) - Roma, 3 dic - I lavori dell'Assemblea del
Senato cominciano domani alle 11, con l'esame del decreto
legge sulla crescita (il ddl Sviluppo-bis). Nella stessa
giornata, alle 13, sono previste le dichiarazioni di voto e
la votazione finale con appello nominale sulla fiducia
chiesta dall'esecutivo sul maxiemendamento del decreto legge
sugli enti territoriali e sulle disposizioni in favore delle
zone terremotate dell'Emilia.

Il provvedimento rafforza la partecipazione della Corte dei
conti al controllo sulla gestione finanziaria delle regioni,
anche tramite i controlli esterni da parte delle sue sezioni
regionali che verificano, con cadenza semestrale, la
legittimità e la regolarità delle gestioni, il funzionamento
dei controlli interni ai fini del rispetto delle regole
contabili e dell'equilibrio di bilancio di ciascun ente
locale.

Si stabiliscono, inoltre, norme in materia di riduzione dei
costi della politica nelle Regioni ai fini del coordinamento
della finanza pubblica e del contenimento della spesa; nel
maxi emendamento del Governo sono confluite anche le norme
del decreto legge sul terremoto in Emilia. Nel calendario
dei lavori della settimana anche l'inizio dell'esame della
riforma della legge elettorale, il cui termine è previsto
entro venerdì 7 dicembre.

Per quanto riguarda le commissioni, saranno impegnate per
tutta la settimana nell'esame dei provvedimenti di bilancio
(legge di bilancio e legge di stabilità) approvati dalla
Camera. In particolare, oggi pomeriggio, alle ore 18, la
commissione di merito, la commissione Bilancio, avvierà
l'esame congiunto dei ddl in materia di bilancio di
previsione anno finanziario 2013 e triennio 2013-2015, con
la relazione del senatore Candido De Angelis (Terzo Polo) e
della legge di stabilità 2013, con le relazioni dei senatori
Giovanni Legnini (Pd) e Paolo Tancredi (Pdl).

All'ordine del giorno di
oggi della commissione Bilancio anche l'esame dei ddl
sull'attuazione del principio del pareggio di bilancio, con
la relazione del presidente della commissione Antonio
Azzolini (Pdl).

In Commissione Affari costituzionali, a partire da questa
sera, alle ore 21, proseguirà l'esame del testo base sulla
legge elettorale, su cui resta da sciogliere il nodo sul
premio di maggioranza; in commissione anche l'esame del
decreto legge sul riordino delle province, varato
nell'ambito della spending review.

Tra le ipotesi circolate sul provvedimento, anche lo
slittamento dell'accorpamento alla scadenza naturale degli
organi elettivi delle Province interessate dal riordino,
previsto nel decreto per il primo gennaio 2014; il termine
per la presentazione degli emendamenti è stato fissato per
oggi alle 18.

La commissione Finanze sarà impegnata nell'esame della
Delega fiscale, approvato dalla Camera e rinviato
dall'Assemblea in commissione lo scorso 27 novembre. La
commissione Industria è impegnata nell'esame del dl
Sviluppo-bis, mentre la commissione bicamerale di controllo
sugli enti previdenziali esaminerà, mercoledì 5 dicembre
alle 8,30 i Bilanci consuntivi 2009 e 2010, preventivi
2010-2011 e bilancio tecnico attuariale al 1.1.2011
dell'Inps. (Public Policy)

EPA

 

© Riproduzione riservata