Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Sindacati, Landini a Renzi: ok rinnovamento, ma serve legge su rappresentanza

imprese lavoro 12 dicembre 2013

ROMA (Public Policy) - "Renzi quando parla di sindacato dovrebbe riflettere su come è stato eletto lui e cioè con un voto non solo degli iscritti del suo partito, ma di tutti i cittadini che volevano cambiare. La legge sulla rappresentanza sindacale (che la Fiom chiede insistentemente da anni) non serve per difendere i sindacati in quanto tali o per difendere i funzionari o i dirigenti sindacali; è la condizione per permettere a chi lavora e a chi è precario o a chi vorrebbe un lavoro di poter avere dei diritti, di organizzarsi collettivamente e votare".

Lo scrive su Facebook il leader Fiom Maurizio Landini, aggiungendo: "Dunque, se Renzi vuole fare una cosa utile bisogna che metta i lavoratori nelle condizioni di decidere sul sindacato che vogliono, non i politici di decidere sul sindacato. Poi che ci sia la necessità di un rinnovamento e una riorganizzazione dei sindacati, come Fiom l'abbiamo detto più volte". (Public Policy)

GAV

© Riproduzione riservata