Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

SIRIA, TERZI: L'ITALIA NON SOSTERRÀ MILITARMENTE LE OPPOSIZIONI

12 novembre 2012

(Public Policy) - Roma, 12 nov - L'Italia non sosterrà
militarmente le opposizioni siriane. Lo ha detto il ministro
degli Esteri, Giulio Terzi, dopo l'incontro con il collega
turco Ahmet Davutoglu a Villa Madama.

""La posizione del Governo italiano - ha spiegato il
titolare della Farnesina - è inalterata: non riteniamo di
intervenire in alcun modo sul piano militare a titolo
nazionale, e non vediamo le condizioni per un intervento
internazionale a titolo collettivo, perché non c'è il
consenso del Consiglio di sicurezza Onu".

Sul fronte umanitario, Terzi ha reso noto che l'Italia "ha
individuato 20 milioni di euro come fondi necessari nei
prossimi mesi per aiutare i rifugiati siriani in Turchia,
Giordania e Libano, ma anche per la popolazione all'interno
del Paese". Da parte turca Davutoglu ha affermato che dopo
la nascita della nuova Coalizione delle opposizioni siriane
"abbiamo
una controparte, la comunità internazionale non ha più
scuse. Noi riconosciamo questa struttura, anche il resto del
mondo deve dialogare", ha aggiunto il politico turco,
sottolineando che davanti a un "regime così violento, il
Consiglio di sicurezza è inerte".

Terzi ha poi ricordato "gli eccellenti" rapporti
commerciali con la Turchia, un interscambio che nel 2011 è
aumentato del 28% e che nell'anno in corso si mantiene
intorno ai 20 miliardi di dollari. (Public Policy)

RED

© Riproduzione riservata