Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

SIRIA, TERZI SI CONGRATULA CON LA NUOVA DIRIGENZA DELL'OPPOSIZIONE

12 novembre 2012

(Public Policy) - Roma, 12 nov - Il ministro degli Esteri
Giulio Terzi di Sant'Agata ha contattato oggi la dirigenza
della Coalizione delle opposizioni siriane costituitasi ieri
a Doha, in Qatar, per congratularsi personalmente con il
presidente della nuova "Alleanza" Mouaz Al Khateeb e con il
vicepresidente Riad Seif. La coalizione riunisce gli
oppositori al regime di Bashar al-Assad.

Dopo giorni di negoziati, ieri nella capitale qatariota i
rappresentanti dell'opposizione, tra i quali i ribelli, i
dissidenti e le minoranze etniche e religiose, hanno
proposto di formare una "Coalizione Nazionale delle Forze
della Rivoluzione e dell'Opposizione", formata da 60 membri.
Dopo il riconoscimento internazionale, la nuova coalizione,
dovrà formare un governo provvisorio, un consiglio militare
e una commissione giuridica.

La coalizione ha eletto come presidente il sunnita
riformista e moderato Mouaz al-Khatib. Il nuovo presidente,
50 anni, ex imam della moschea Umayyad a Damasco, aveva
lasciato la Siria rifugiandosi al Cairo, dopo essere stato
arrestato più volte per aver criticato l'attuale presidente
siriano Assad. Dopo essere stato eletto ha immediatamente
rivolto un appello ai soldati affinché disertino l'esercito
siriano.

L'accordo è stato firmato durante una cerimonia ufficiale
alla presenza del primo ministro del Qatar Hamad bin Jassim
Al Thani, del capo della diplomazia turca e di diversi
rappresentanti dei paesi arabi e occidentali. A poche ore
dalla firma Stati Uniti, Francia e Italia hanno espresso il
loro sostegno alla nuova formazione.

"D'ora in poi ci impegneremo perché questo nuovo organismo
sia riconosciuto da tutte le parti come unico rappresentante
legittimo del popolo siriano". Lo ha detto Al Thani, primo
ministro del Qatar.

Il ministro Terzi ha espresso le "più sentite
congratulazioni" da parte dell'Italia per l'"importante
risultato raggiunto", ribadendo che l'Italia intende
rafforzare ulteriormente il sostegno politico ed economico
alle forze che si oppongono al regime di Assad. (Public
Policy)

SOR

© Riproduzione riservata