Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Software-spia venduto all'Egitto, la versione del Mise

egitto 14 aprile 2017

ROMA (Public Policy) - La società Area è stata in un primo momento autorizzata dal ministero dello Sviluppo economico a vendere all'Egitto un software-spia, per poi essere bloccata con decorrenza immediata fino al 27 giugno 2017, "termine entro il quale dovrà comunque essere adottato il provvedimento finale sulla base di tutti gli elementi istruttori e valutativi".

È quanto si evince dalla risposta del sottosegretario allo Sviluppo economico Antonio Gentile a un'interrogazione, in commissione Attività produttive alla Camera, presentata dalla deputata di Civici e innovatori Adriana Galgano.

"Il 16 novembre 2015 la società Area Spa di Vizzola Ticino (Va) ha presentato un'istanza per l'esportazione in Egitto di un sistema di monitoraggio delle comunicazioni su rete funzionante con protocollo Internet da impiegarsi per fini di sicurezza nazionale con utilizzatore finale del prodotto 'Servizi di sicurezza della Repubblica araba di Egitto' - riferisce Gentile - L'istanza è stata successivamente sottoposta all'esame del Comitato consultivo (previsto dalla legge 96 del 2003; Ndr) che, dopo approfondita istruttoria, ha formulato parere positivo a seguito del quale è stata rilasciata la prescritta autorizzazione dalla direzione generale per la politica commerciale internazionale del ministero dello Sviluppo economico".

continua -in abbonamento

NAF

(nella foto: il presidente egiziano Abd al-Fattah al-Sisi)

© Riproduzione riservata