Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Spazio, Thales Alenia: bene cabina di regia a Chigi, ma serve pianificazione

spazio 15 ottobre 2014

ROMA (Public Policy) - Thales Alenia Space Italia ritiene "positiva" l'idea di avere una cabina di regia sulle politiche spaziali che faccia capo alla presidenza del Consiglio, ma questa dovrà tenere conto che si tratta di un settore dove fondamentale è "la pianificazione", un'attività industriale "come tutte le altre, che ha bisogno di competere sul mercato internazionale".

Lo ha detto in commissione Industria al Senato Elisio Giacomo Prette, presidente e ad di Thales Alenia Space Italia, durante un'audizione nell'ambito dell'esame congiunto di tre disegni di legge sulle politiche spaziali ed aerospaziali.

La programmazione, aggiunge, deve essere "quinquennale o decennale", perché "chi fa attività nello spazio lavora alle frontiere della conoscenza. Facciamo cose che nessun altro fa al mondo, e i tempi di investimenti, impegno e ricerca si allungano". Un altro auspicio di Prette è che aumenti la dotazione finanziaria, che è "quattro, cinque, sei volte meno quella di concorrenti come Germania o Inghilterra".

Il presidente sottolinea come la cabina di regia dovrà "tener conto delle infrastrutture spaziali costruite nel tempo", come ad esempio "la stazione spaziale, che una volta che è stata costruita va mantenuta". Prette conclude: "Un terzo dei nostri ricavi provengono da programmi pianificati con le amministrazioni, ma due terzi ce li procuriamo da noi nel mondo, come qualsiasi altra azienda". (Public Policy)

GAV

© Riproduzione riservata