Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Spiagge, approvata la sanatoria sui contenziosi

Spiagge 17 dicembre 2013

ROMA (Public Policy) - È stato approvato in commissione Bilancio alla Camera l'emendamento del relatore Maino Marchi (Pd) al ddl Stabilità, riformulato, che prevede una sanatoria dei contenziosi sui canoni del demanio marittimo. L'emendamento prevede che "i procedimenti giudiziari pendenti alla data del 30 settembre 2013 concernenti il pagamento in favore dell'erario statale dei canoni e degli indennizzi per l'utilizzo dei beni demaniali marittimi e delle relative pertinenze", possano "essere integralmente definiti" pagando "in un'unica soluzione" il 30% delle somme dovute oppure "il 60%, ma con un massimo di sei rate". Per quanto riguarda il pagamento a rate, si prevede che si debba pagare il 60% "delle somme dovute, oltre agli interessi legali, secondo un piano approvato dall'ente gestore".

Per quanto riguarda la domanda di definizione della sanatoria, l'emendamento stabilisce che deve essere presentata entro il 28 febbraio 2014 e deve indicare la formula di pagamento: in unica soluzione o a rate. "La definizione - si legge - si perfeziona con il versamento, entro il termine di 60 giorni dalla presentazione della domanda di definizione, dell'intero importo dovuto; in caso di versamento rateizzato, entro il predetto termine deve essere versata la prima rata, la definizione resta sospesa sino al completo versamento delle ulteriori rate e il mancato pagamento di una di queste, entro 60 giorni dalla scadenza, comporta la decadenza del beneficio". (Public Policy)

VIC-SOR

© Riproduzione riservata