Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

#SPREAD, TWITTER CI SCHERZA SU: È IL FONDAMENTO DELLA NOSTRA REPUBBLICA

spam 10 dicembre 2012

(Public Policy) - Roma, 10 dic - (di Gaetano Veninata)
L'hashtag #spread entra nei trend topic italiani di oggi, su
Twitter. Non perchè gli italiani si siano riscoperti tutti,
questa mattina, fini economisti, ma perchè "spread" è parola
facile da associare (anche se le due cose non sono per forza
collegate) alla notizia del mese, il ritorno in campo di
Silvio Berlusconi.

"#Spread vola #Borsa sprofonda! Si torna a un anno fa. E'
stato tutto inutile?", scrive ad esempio Paolo Mezzio,
mentre Matteo Sansalone ironizza: "Ho visto il terrore negli
occhi dello #spread quando ha sentito nominare il nome di
Berlusconi". C'è anche chi difende il Cavaliere, come
Clandestinoweb che rilancia le parole di Gianfranco Rotondi,
l'ex ministro berlusconiano per l'Attuazione del programma:
"Lo spread è retorica di chi non sa l'economia".

"L'Italia torna ad essere una Repubblica fondata sullo
#Spread", sottolinea invece Bruno Brucchieri, mentre Mauro
Pedevillano la legge diversamente: "#Spread scusate se è
vero come è vero che il Pd stravince le elezioni perché
tutta questa paura dei mercati per B? Non sarà paura di
Bersani"?.

Infine, spread, Berlusconi ed elezioni in vista sembrano
risvegliare anche chi a votare non ci sarebbe andato, come
la mamma di Francesca Castellano: "Mia mamma: 'questa volta
vado a votare anche io. Esistono ancora i radicali?'".
(Public Policy)

GAV

© Riproduzione riservata