Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Stabilità, ecco 'l'assalto alla diligenza': i tentativi di intervento mirato

Legge di Bilancio, il calendario delle audizioni. Dall'Istat a Padoan 16 novembre 2015

ROMA (Public Policy) di Francesco Ciaraffo - È uno dei 'grandi classici' di ogni legge di Stabilità e anche quest'anno la tradizione è rispettata. Nel gergo parlamentare, e giornalistico, è "l'assalto alla diligenza", cioè il tentativo di infilare nel testo norme localistiche o particolaristiche. Lo spazio per l'inserimento è spesso all'articolo sulle esigenze indifferibili, che quest'anno è all'articolo 27. Gli emendamenti accantonati sul punto dalla commissione Bilancio al Senato sono una ventina.

Alcuni, ed è il nodo più spinoso e più rilevante, riguardano la proroga delle concessioni balneari. Alcune proposte di modifica trasversali tra i gruppi puntano alla proroga delle concessioni demaniali, ovvero degli stabilimenti balneari, e alla proroga di due anni della "sanatoria" prevista dalla Stabilità 2014. In particolare un emendamento Ap prevede che "fino al 31 dicembre 2016" siano "sospesi gli eventuali procedimenti amministrativi e i relativi effetti, avviati dalle amministrazioni competenti, concernenti il rilascio, la sospensione, la revoca o la decadenza della concessione demaniale marittima derivanti dal mancato versamento del canone, nonché i procedimenti amministrativi finalizzati alla devoluzione delle opere non amovibili".

Ma non mancano i tentativi di intervento 'minori', come la richiesta di proroga o rinnovo dei contratti a tempo determinato, in essere o scaduti, per i lavoratori socialmente utili e i lavoratori di pubblica utilità della Regione Calabria. Questo il contenuto di alcuni degli emendamenti accantonati.

1,5 MILIONI AI SUBACQUEI DEL TESEO TESEI - Per il "miglioramento delle condizioni di sicurezza, in particolare sanitarie, per le specifiche esigenze dei reparti operativi del Raggruppamento subacquei e incursori 'Teseo Tesei' (Combusin) della Marina militare, posto alle dipendenze nel Comando interforze operazioni forze speciali - Co.F.S. dello Stato maggiore della Difesa - è il contenuto di un emendamento a firma Antonio Azzollini (Ap) - è autorizzata una spesa di 1,5 milioni per il 2016". Il Raggruppamento - si legge sul sito della Marina - ha sede nei comprensori del Varignano, di Santa Maria e Punta della Castagna, tre piccoli promontori contigui della costa occidentale del golfo di La Spezia. Le attività di Combusin "si differenziano vistosamente da quelle svolte dalle cosiddette Forze Speciali" e "rivestono una importanza strategica, rimasta invariata col mutare dei tempi".

5 MILIONI PER LA RICONVERSIONE DELLA PRODUZIONE SACCARIFERA - A firma Pd, invece, un emendamento con il quale si autorizza il rifinanziamento per 5 milioni nel 2016 del Fondo per la razionalizzazione e la riconversione della produzione bieticolo-saccarifera in Italia.

ITALIA PRESIDENTE G7: 46 MILIONI PER ADEMPIMENTI - "Per gli adempimenti connessi" alla presidenza italiana del G7 nel 2017 "è autorizzata la spesa di euro 16 milioni per l'anno 2016, di euro 28 milioni per l'anno 2017 e di euro 2 milioni per l'anno 2018". Lo prevede un emendamento a firma Roberto Cociancich (Pd). La stessa proposta di modifica stabilisce che, con decreto del presidente del Consiglio dei ministri, "è istituita, per un periodo massimo di trentasei mesi e comunque non oltre il 31 dicembre 2018, presso il ministero degli Affari esteri, la 'Delegazione per l'organizzazione della Presidenza italiana del vertice del Gruppo dei Paesi più industrializzati'". Per ciascuno degli anni 2016, 2017 e 2018, inoltre, si autorizza la spesa massima di 300mila euro per il cofinanziamento di programmi di tirocinio curriculare.

156 MLN L'ANNO ALLE ASSOCIAZIONI COMBATTENTI - Per "sostenere le attività di promozione sociale e di tutela degli associati svolte dalle associazioni combattentistiche, sottoposte alla vigilanza del ministero della Difesa, è autorizzata la spesa di ulteriori 156mila euro annui per ciascuno degli anni 2016, 2017 e 2018". A chiederlo è un emendamento a firma Pd.

DE SANCTIS 'FESTEGGIA' 200 ANNI: 300MILA EURO - Allargare il finanziamento per le celebrazioni del 70° anniversario della nascita della Repubblica, della Costituzione e del riconoscimento del diritto di voto alle donne e del centenario della nascita di Aldo Moro (già contenuto in legge di Stabilità) al bicentenario della nascita di Francesco De Sanctis. Lo chiede un emendamento Pd. Al momento lo stanziamento in Stabilità è di 8 milioni di euro per il triennio 2016-18 che la proposta di modifica aumenta di 300mila euro. (Public Policy) @fraciaraffo

continua - in abbonamento

 

© Riproduzione riservata