Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Stabilità, le ipotesi di Pd e Pdl

fassina 05 novembre 2013

stabilità, le ipotesi di pd e pdl

Btp per finanziare la ricerca è una delle ipotesi di modifica della legge di Stabilità che il Pd sta studiando. Mentre in casa Pdl si pensa a un tetto per la Tari e i comuni virtuosi e a ridurre l'aliquota del 2,5 x mille.

DDL STABILITÀ, IPOTESI PD: BTP PER CREDITO IMPOSTA PER CHI INVESTE IN RICERCA

(Public Policy) - Roma, 4 nov - Emettere Btp per finanziare la "crescita" e finanziare, ad esempio, il credito di imposta per chi investe in ricerca e sviluppo. Questa una delle ipotesi di modifica del Pd al ddl Stabilità, secondo quanto riferisce il corelatore al Senato Giorgio Santini. Il Pd, riferisce Santini, "punta a potenziare gli strumenti di crescita" e ad aumentare l'entità del ddl Stabilità di "almeno due miliardi". (Public Policy)

VIC

DDL STABILITÀ, PDL PENSA A TETTO PER TARI E INCENTIVI A COMUNI 'VIRTUOSI'

(Public Policy) - Roma, 4 nov - Tributo unico in cui fondere Tasi e Tari. In alternativa prevedere un tetto per la Tari e incentivi ai Comuni "virtuosi" che si attengono ai costi standard. Queste le ipotesi di modifica sul ddl Stabilità a cui sta pensando il Pdl per quella parte di service tax che riguarda i rifiuti. Lo riferisce il correlatore al ddl Stabilità Antonio D'Alì. Il Pdl quindi in prima battuta proporrà l'istituzione di un tributo unico. Se la proposta non passerà, allora verrà proposto almeno un tetto massimo alle aliquote Tari, che saranno stabilite dai Comuni, e così da evitare che i Comuni scarichino sui cittadini la propria inefficienza. In più, il Pdl punta a introdurre incentivi per quei Comuni virtuosi che tengono calmierate le proprie aliquote Tari e si attengono ai costi standard. (Public Policy)

VIC

DDL STABILITÀ, PDL SU TASI PENSA A RIDURRE TETTO ALIQUOTA 2,5 X MILLE

(Public Policy) - Roma, 4 nov - Evitare che la Tasi costi il doppio dell'Imu, reintroducendo le detrazioni previste per l'Imu e riducendo l'attuale tetto di aliquota per i Comuni fissato al 2,5 per mille. Queste le ipotesi di modifica sull'imposta immobiliare allo studio del Pdl sul ddl Stabilità. Lo riferisce il correlatore al Senato Antonio D'Alì che domani mattina prenderà parte a una riunione del Pdl in cui veranno messi a punto gli emendamenti da presentare in commissione Bilancio al Senato giovedì alle 8,30. (Public Policy)

VIC

© Riproduzione riservata