Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

STOP CAMERE, LA GIORNATA IN DIRETTA

10 luglio 2013

CAMERA, PDL CHIEDE 3 GIORNI DI SOSPENSIONE, LAVORI IN STAND BY

foto La Presse

- LE PAROLE DI BEPPE GRILLO AL SENATO

TUTTI I LANCI DI PUBLIC POLICY

ASSEMBLEA PDL SENATO, ALFANO: TENTATIVO DI TRAVISARE NOSTRA STORIA

(Public Policy) - Roma, 10 lug - "Ieri c'è stato un segnale
più chiaro di quello che abbiamo vissuto in tanti anni. Il
tentativo di travisare la nostra storia". Lo ha detto il
segretaro del Pdl Angelino Alfano nel corso del suo
intervento nell'assemblea del gruppo del Senato.

"La mia - ha aggiunto Alfano - non è solo una
considerazione politica, ma che intreccia la storia
personale di ognuno di noi con quello che è avvenuto in
questi anni. Una sentenza penale non è un atto solo
giuridico. In una sentenza penale si racconta la storia
personale di un individuo, un pezzo importante del suo
essere uomo, del suo essere cittadino. La mia rabbia, la mia
indignazione, la mia preoccupazione derivano dal fatto che
si vuole descrivere e raccontare la storia di un uomo che
non è quella dell'uomo che conosco e in cui credo da venti
anni. C'è un'incalcolabile differenza".

"La mia rabbia, la mia indignazione, la mia preoccupazione
- ha sottolineato Alfano - non possono andare via a meno che
non ci sia una totale riscrittura della storia di questi
anni".

ASSEMBLEA PDL SENATO, SCHIFANI: PREOCCUPATO OGGI PIÙ DI IERI

(Public Policy) - Roma, 10 lug - "Sono preoccupato oggi più
di ieri. C'è qualcosa che si avvita in un cerchio finale che
vuole colpire Silvio Berlusconi. È un attacco articolato.
Diamo la nostra piena disponibilità a Berlusconi e ad Alfano
per portare avanti tutte le iniziative necessarie a fermare
questa deriva". Lo ha detto il presidente dei senatori del
Pdl Renato Schifani, nel corso del suo intervento
nell'assemblea del gruppo.

ASSEMBLEA PDL SENATO, SCHIFANI: ATTACCO CONTRO BERLUSCONI E CONTRO LETTA

(Public Policy) - Roma, 10 lug - "I segnali negativi c'erano
stati tutti e ora questa imprevista fissazione di udienza. È
una strategia contro Silvio Berlusconi e anche contro questo
Governo". Lo avrebbe sottolineato, a quanto si apprende, il
presidente dei senatori del Pdl Renato Schifani, nel corso
dell'Assemblea del gruppo.

"È un attacco articolato. - ha aggiunto Schifani - Ci sono
anche regolamenti di conti interni, da qualche parte,
qualcuno che lavora perché cada questo Governo e perché non
si consolidi la figura di Enrico Letta".

STOP CAMERE, ORFINI RISPONDE AL M5S: QUANDO CAPITERÀ A LORO, CE NE RICORDEREMO

(Public Policy) - Roma, 10 lug - "Quando il M5s si sfascerà
definitivamente e Grillo e Casaleggio chiederanno la
sospensione dei lavori dell'aula per celebrare in piazza il
processo ai dissidenti, gli ricorderemo che oggi hanno
votato contro la richiesta del Pdl". Lo dice a Public
Policy, rispondendo alle critiche del M5s, il deputato Pd
Matteo Orfini.

PD, ORFINI: QUALCUNO SI LAMENTA DELLA DEMOCRAZIA INTERNA? CONVOCHI I GRUPPI

(Public Policy) - Roma, 10 lug - "Qualcuno nel Pd si lamenta
che c'è poca democrazia perché mentre si stava decidendo se
accordare o meno la moratoria al Pdl non hanno chiesto di
riunire il partito? Chi voleva esprimere la propria opinione
contraria poteva chiedere la convocazione del gruppo Pd,
perché non l'ha fatto?". Risponde così il deputato del Pd
Matteo Orfini a chi all'interno del partito lamenta di non
aver potuto esprimere la propria opinione in merito alla
sospensione dei lavori parlamentari chiesta dal Pdl.

"La sospensione - dice a Public Policy - è stata concessa
perché un gruppo parlamentare ha chiesto del tempo per fare
una riunione dei gruppi. Le ragioni per cui le chiedono sono
affari loro. E di fatto abbiamo interrotto i lavori
dell'aula per quattro ore e li recupereremo lunedì iniziando
prima. La richiesta di sospendere i lavori è già successa
molte volte, si è sempre votato a favore".

ASSEMBLEA PDL SENATO, PALMA: CI CONFRONTIAMO SU QUANTO ACCADUTO

(Public Policy) - Roma, 10 lug - "Dobbiamo necessariamente
riflettere e confrontarci su quello che è accaduto". Lo ha
detto ai cronisti l'ex ministro della Giustizia Francesco
Nitto Palma, rispondendo ai cronisti prima di entrare nella
riunione del gruppo, ancora in corso.

Alla domanda se la decisione della Cassazione fosse
pilotata dalla procura di Milano, "mi pare - ha risposto
Palma - di avere letto sui giornali che ai primi di luglio
vi è stata una comunicazione da parte dell'autorità
giudiziaria di Milano circa la prescrivibilità di un reato
corollario, mi chiedo quante altre volte l'autorità
giudiziaria di Milano in processi diversi abbia fatto una
analoga comunicazione".

Il Governo rischia la crisi? Incalzano i cronisti. "Il
presidente Berlusconi - ha risposto Palma - ha ripetutamente
detto che le sue vicende giudiziarie non riguardano la
stabilità del Governo. Certo è che riscontriamo un eccesso
di attenzione non tanto nei confronti dell'imputato
Berlusconi quanto nei confronti del leader del centrodestra,
e sarebbe davvero singolare che per la prima volta nel mondo
occidentale, un leader politico, dell'opposizione, o della
maggioranza a seconda dei casi, venga escluso per via
giudiziaria sulla base di accelerazioni che non trovano
giustificazioni sulla base dei fatti".

STOP CAMERE, SPERANZA: NESSUNA MORATORIA, DAL M5S VOLGARE STRUMENTALIZZAZIONE

(Public Policy) - Roma, 10 lug - "Stamattina alla Camera dei
deputati non c'è stata nessuna moratoria. Abbiamo solo
votato per consentire al Pdl di svolgere l'assemblea del
gruppo nel pomeriggio odierno. Abbiamo invece respinto una
richiesta ingiustificata di sospendere per tre giorni tutti
i lavori dell'aula, richiesta avanzata dallo stesso Pdl nel
corso della capigruppo di stamane. Questa richiesta era per
noi inaccettabile, non essendoci ragioni eccezionali per
motivarla". Lo scrive su Facebook il capogruppo Pd alla
Camera Roberto Speranza.

"I lavori - aggiunge - sono così ripresi per lo svolgimento
regolare del question time, così come hanno lavorato le
commissioni permanenti. La volgare strumentalizzazione
seguita da parte del M5s è frutto di un nervosismo ormai
fuori controllo, conseguenza di una inesorabile perdita di
consensi e di credibilità nel Paese e nell'opinione
pubblica. Non consentiremo a chi punta solo allo sfascio
delle istituzioni di prevalere".

STOP CAMERE, PEZZOPANE (PD): NESSUN CEDIMENTO, SOLO POCHE ORE DI SOSPENSIONE

(Public Policy) - Roma, 10 lug - "Nessun cedimento e
ricatto. Poche ore di sospensione per riunione Pdl e domani
al lavoro per recuperare anche le ore perse oggi". Lo scrive
su Twitter la senatrice del Pd Stefania Pezzopane, ex
presidente della Provincia dell'Aquila.

STOP CAMERE, GOZI (PD): IL PDL NON È UN PARTITO

(Public Policy) - Roma, 10 lug - "Non possiamo accettare
nessun tipo di ricatto da parte del Pdl. O sostengono con
lealtà e trasparenza il Governo Letta o dovremmo rivedere
tutto. Ma detto questo penso che il Pdl non sia un partito,
ma un gruppo di persone comandate da Silvio Berlusconi". E
nel caso il Pdl si tiri indietro? "Non possiamo tornare alle
elezioni, potremmo guardare agli altri partiti, quindi anche
al M5s".

Risponde così a Public Policy il prodiano Sandro Gozi (Pd)
in merito alla richiesta del Pdl di sospendere i lavori
parlamentari per 24 ore, accordata oggi dalle Camere.
"Il Pd deve fare molta attenzione - aggiunge - perché certe
decisioni vanno prese dopo averne discusso con l'intero
partito, altrimenti il rischio di spaccatura del Pd diventa
sempre più concreta".

E continua: "Non è accettando il ricatto del Pdl che faremo
un servizio all'Italia. Nel caso non fosse più possibile
portare avanti un dialogo con il Pdl, allora dovremmo
guardare all'interno emiciclo, anche al Movimento 5 stelle".

PDL, IN CORSO RIUNIONI A CAMERA E SENATO. ALLE 21 VERTICE DA BERLUSCONI

(Public Policy) Roma, 10 lug - Sono in corso sia alla Camera
che al Senato le riunioni dei gruppi Pdl.
Alla riunione al Senato è presente il segretario del Pdl
Angelino Alfano.

Stasera poi alle 21 si terrà un vertice a Palazzo Grazioli
con Silvio Berlusconi.

SENATO, ANCHE SENATORI DEL PD RIUNITI IN ASSEMBLEA

(Public Policy) - Roma, 10 lug - Anche i senatori del gruppo
del Pd sono in riunione nella sala Kock di Palazzo Madama.
Ufficialmente si sta proseguendo la riunione di ieri sulle
mozioni relative agli F35 ma nel corso del dibattito si
potrebbero anche aprire a riflessioni sulla situazione
politica.

STOP CAMERA, M5S IN SIT-IN: RIBELLATEVI TUTTI

(Public Policy) - Roma, 10 lug - Il Movimento 5 stelle non
ci sta. La decisione di sospendere i lavori per l'assemblea
da parte del Pdl non la manda proprio giù. Per questo subito
dopo il voto che ha deciso lo stop ai lavori di
Montecitorio, una cinquantina di deputati 5 stelle ha
organizzato un sit-in davanti alla Camera, in piazza
Montecitorio.

Protestano contro la scelta, inveiscono contro il Pdl,
accusano il Pd di essere "schiavo" di Silvio Berlusconi.

Invitano i giornalisti arrivati a protestare contro i
direttori che 'pilotano' l'informazione contro il movimento:
"Quello che è successo oggi - spiega il deputato Alessandro
Di Battista - è un colpo di forza per fare pressione sulla
magistratura. Noi prendiamo stipendi altissimi, che sono una
vergogna, siamo pagati anche da voi. Per fare cosa? Per
questo abbiamo restituito in parte quegli stipendi. Noi non
vogliamo spingere i bottoni quando lo decide Berlusconi.
Ribellatevi anche voi. Fatelo per i vostri figli, per gli
anziani che prendono una pensione da fame".

E sulla possibilità di tornare il voto, nessun timore: "Noi
siamo pronti- aggiunge Di Battista- siamo disposti a tornare
al voto, non stiamo qui per occupare le poltrone". Nessun
ripensamento alla mancata alleanza con il Pd: "Il Partito
democratico - incalza il deputato Giuseppe Brescia - è
schiavo di Berlusconi. Avete visto come ha votato? Possibile
che neppure Napolitano interviene per fermare questo
scandalo".

A chi osserva che la prassi vuole che le Camere si fermino
quando un partito ne fa richiesta per assemblee interne, i
deputati rispondono: "Si fermano per questioni funzionali ai
lavori parlamentari. Oggi noi avevamo presentato 400
emendamenti".

SENATO, FORMIGONI (PDL): FORSE CI SARÀ ANCHE BERLUSCONI IN ASSEMBLEA

(Public Policy) - Roma, 10 lug - Il senatore del Pdl Roberto
Formigoni alla domanda se all'assemblea del gruppo dei
senatori del Pdl parteciperà anche Silvio Berlusconi ha
risposto: "Non lo sappiamo ancora, forse sì o forse no, sta
prendendo adesso la decisione".

STOP CAMERE, GOZI: DECISIONE PD GRAVE ERRORE

(Public Policy) - Roma, 10 lug - "Sono leale col mio gruppo
in Aula ma su sospensione commesso un grave errore:
decisione sbagliata presentata nel modo sbagliato". Lo
scrive su Twitter il deputato Pd Sandro Gozi. Il Partito
democratico ha infatti deciso di dare l'ok alla sospensione
di 24 ore dei lavori della Camera come richiesto dal Pdl.

STOP CAMERE, VENDOLA: IDEA DELINQUENZIALE E DEMENZIALE

(Public Policy) - Roma, 10 lug - "Il comportamento della
destra e del Pdl in questo momento è davvero inquietante.
Far precipitare l'Italia in una sorta di capitolo finale
della guerra tra politica e magistratura è un'idea
delinquenziale e demenziale". Lo scrive su Twitter il leader
di Sel Nichi Vendola.

M5S, GRILLO: SOSTENERE GOVERNO LETTA? NON SO, DOVREMMO CONSULTARE LA RETE

(Public Policy) - Roma, 9 lug - "Non lo so... dovremmo
consultare la rete, decidere insieme". Risponde così Beppe
Grillo, in conferenza stampa al Senato, quando gli viene
chiesto se M5s in caso di crisi del Governo Letta voterebbe
la fiducia a un altro Esecutivo. E aggiunge: "Ti posso
rispondere se andassimo a elezioni cosa potremmo fare...
Vedremo, valuteremo i nomi. Rodotà è uscito per una
consultazione di rete, del movimento".

STOP CAMERE, UNA DECINA DI DEPUTATI PD NON VOTA SOSPENSIONE

(Public Policy) Roma, 10 lug - Una decina di deputati del Pd
non ha votato a favore della sospensione dei lavori. Lo
rivela una fonte del Pd.

I deputati, a quanto si apprende, si sono astenuti per non
votare contro la decisione del proprio partito, pur non
condividendone la posizione. Tra questi c'è anche Pippo
Civati.

STOP CAMERE, BONANNI (CISL): SE LETTA CASCA L'ITALIA PERDE ALTRA B, SE NON DUE

(Public Policy) - Roma, 10 lug - "Spero che il Governo
regga, perché se casca il Governo Letta l'Italia perderebbe
un'altra B se non due". Lo ha detto il segretario della Cisl
Raffaele Bonanni, che ha chiuso il convegno del sindacato di
via Po su "Strategicità delle reti per lo sviluppo del
Paese", organizzato dalle strutture di trasporti,
comunicazioni, energia, che nella riorganizzazione del
sindacato confluiranno in una sola.

Delineando il ruolo del sindacato in questa fase della vita
del Paese, Bonanni l'ha definito "una rete di natura
popolare con una funzione di stimolo verso una classe
dirigente che sta dando una pessima prova di sé" e si è
chiesto "chi sta facendo la funzione dei barbari e chi
quella di chi fa parte della famiglia dei Barberini?", con
il medesimo effetto distruttivo.

Il segretario della Cisl è tornato a chiedere politiche in
funzione anticiclica, quali "una forte riduzione delle
tasse" e "l'immissione di una massa di denaro, che smuova
l'economia", perché "i soldi all'economia arriveranno lo
stesso".

STOP CAMERE, GRILLO: IL MOVIMENTO 5 STELLE È PRONTO A NUOVE ELEZIONI

(Public Policy) - Roma, 9 lug - "Il Movimento 5 stelle è
pronto a nuove elezioni". Lo dice Beppe Grillo in conferenza
stampa al Senato dopo l'incontro di questa mattina al
Quirinale con il presidente della Repubblica Giorgio
Napolitano.

E aggiunge: "Bisogna portare in Parlamento l'onestà che
diventerà di moda. Abbiamo inserito in Parlamento delle
persone perbene, è la prima volta che succede in Italia.
Bisogna introdurre un altro senso culturale, non un altro
senso politico". E rivolgendosi ai giornalisti conclude: "Il
M5s va controcorrente e restituisce 42 milioni di
finanziamenti pubblici e per questo ci avete preso in giro".

STOP CAMERE, LUPI: SUCCEDE QUALCOSA DI TERRIBILE E DIFFICILE DA DECIFRARE

(Public Policy) - Roma, 10 lug - "Sta succedendo qualcosa di
terribile e difficile da decifrare" lo dice a Public Policy
il ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi, a margine di
una convegno Cisl, a proposito dell'intrecciarsi della
vicenda Rcs e "l'anticipo della sentenza della Cassazione
sul processo Mediaset".

Lupi ha auspicato "una riflessione comune di tutte le forze
politiche", perché, a suo dire, quanto sta avvenendo "non
mette a rischio la maggioranza, ma la democrazia".

STOP CAMERE, RIUNIONE PDL ALLE 15,30 IN SENATO, ALLE 16 ALLA CAMERA

(Public Policy) Roma, 10 lug - Alle 15,30 al Senato, alle
16 alla Camera: questo pomeriggio sarà un susseguirsi di
riunioni per il Pdl, impegnato a discutere il da farsi dopo
la decisione della Cassazione sul processo Mediaset.
Poi domani, come detto da Renato Brunetta, ci sarà la
direzione nazionale. Ma, dicono al partito, non c'è ancora
niente di fissato nè di organizzato.

Per quanto riguarda oggi, rivelano fonti del Pdl, Silvio
Berlusconi non sarà presente agli incontri dei gruppi di
Camera e Senato per "lasciare che ognuno dica la sua e non
influenzare le posizioni".

Poi, siccome la decisione dovrà essere presa a livello
collegiale, domani ci sarà una riunione più ampia del
partito. Brunetta ha appunto parlato di una direzione
nazionale, che potrebbe essere allargata ai gruppi di Camera
e Senato. Significherebbe però organizzare in una notte un
evento con centinaia di persone. Potrebbe quindi esserci più
che altro un ufficio di presidenza domani, ma non è ancora
deciso nulla, per decidere le prossime tappe.

STOP CAMERE, IPOTESI PDL CAMBI INTERVENTO DURANTE QUESTION TIME

(Public Policy) Roma, 10 lug - È possibile che l'intervento
in Aula alla Camera del Pdl durante il question time di oggi
alle 15 non verta più sull'economia, come precedentemente
fissato, bensì sul caso Mediaset e sulla situazione che ne è
conseguita. L'ipotesi, rivelano fonti interne al partito, è
al vaglio del gruppo.

STOP CAMERE, AULA CAMERA APPROVA SOSPENSIONE LAVORI PER 24 ORE

(Public Policy) Roma, 10 lug - L'Aula della Camera ha
approvato la sospensione dei lavori per 24 ore, su proposta
del Pdl. Il rinvio è stato approvato con 171 voti di
differenza tra favorevoli e contrari. La seduta è sospesa
fino alle 15 quando si terrà il question time con Enrico
Letta.

Hanno dichiarato di aver votato contro Movimento 5 stelle,
Sel, Lega nord, Misto.

STOP CAMERE, PD ALLA CAMERA: SÌ SOSPENSIONE 24 ORE. PROTESTE IN AULA

(Public Policy) Roma, 10 lug - "Il Pd voterà a favore della
richiesta del Pdl" di sospendere per un giorno i lavori
della Camera. Lo ha dichiarato in Aula alla Camera Ettore
Rosato del Pd. Alle parole di Rosato è seguito un boato di
proteste dall'Aula, dai banchi di M5s e Sel.

"Noi siamo contrari a qualsiasi blocco delle istituzioni -
ha detto Rosato - ma nello stesso tempo siamo per
acconsentire a una richiesta che il capogruppo Brunetta ha
posto in termini molto concreti e corretti perchè possa
tenersi una riunione congiunta dei loro gruppi".

"Anche noi - ha ricordato Rosato - facemmo una analoga
richiesta".

STOP CAMERE, PROTESTA M5S NON NUOVA, IL PRECEDENTE DELLA LEGA NORD

(Public Policy) - Roma, 10 lug - La singolare protesta del
M5s del Senato di togliersi la giacca per protestare contro
il parlamento "umiliato" non è nuova per l'Aula di Palazzo Madama.
In passato anche un senatore della Lega Nord per protesta aveva
tentato di iniziare in Aula un singolare streap tease,
provando a togliersi anche la cintura, prontamente
interrotto dai commessi.

STOP CAMERE, QUERELLE M5S-SEL ALLA CAMERA SU NO A SOSPENSIONE

(Public Policy) Roma, 10 lug - Sulla sospensione dei lavori
del Parlamento nasce un caso durante la capigruppo della
Camera. Al termine della riunione Alessio Villarosa del M5s
esce e dice: "Siamo gli unici ad aver votato contro".
E a domanda specifica: "Nemmeno Sel ha votato contro?",
risponde: "No, solo noi".

Poco dopo esce dalla capigruppo il presidente dei deputati
di Sel Gennaro Migliore che invece conferma che il suo
gruppo ha votato contro la sospensione. Quindi attacca: "M5S
ha ormai superato il segno, adesso pretende anche di
riportare le posizioni degli altri gruppi. È evidente che
quella del Pdl non è una richiesta di sospensione tecnica, è
impossibile mantenere un atteggiamento che vada incontro a
queste richieste".

In Aula poi Migliore dice: "La richiesta di sospensione è
irricevibile". Poi sulle parole di Daniela Santanchè, che ha
minacciato una crisi di governo in caso di un no da parte
del Parlamento alla richiesta di sospensione, Migliore dice:
"E allora ci sia questa crisi di governo".

STOP CAMERE, SCONVOCATA CABINA DI REGIA DI OGGI, RINVIO A DATA DA DESTINARSI

(Public Policy) Roma, 10 lug - Dopo la decisione delle
capigruppo di Camera e Senato di far slittare di 24 ore i
lavori del Parlamento su richiesta del Pdl, è arrivata la
conferma ufficiale: è stata sconvocata la cabina di regia
prevista a Palazzo Chigi per le 14.

La riunione è stata rimandata a data da destinarsi. La
notizia era stata anticipata circa due ore fa dal capogruppo
del Pdl alla Camera Renato Brunetta ma fonti di governo
avevano finora detto che non c'era l'ufficialità.

Dopo la decisione dello slittamento dei lavori, però, e in
attesa del voto delle Aule di Montecitorio e Palazzo Madama
e del question time di Enrico Letta alle 15, la cabina di
regia è ufficialmente stata sconvocata.

STOP CAMERE, BITONCI (LEGA): SE CONTINUA LA SOSPENSIONE ANDREMO DA NAPOLITANO

(Public Policy) - Roma, 10 lug - Il capogruppo della Lega al
Senato Massimo Bitonci, intervenendo in Aula sulla proposta
della capigruppo del nuovo calendario dei lavori, ha
sottolineato che se dovesse continuare anche domani la
sospensione dei lavori "chiederemo al presidente Napolitano
di riceverci perché in questo caso sarebbe chiara e evidente
la crisi di Governo".

STOP CAMERE, MIGLIORE (SEL): INCONCEPIBILE LA RICHIESTA DEL PDL

(Public Policy) - Roma, 10 lug - È "inconcepibile che il Pdl
chieda la sospensione dei lavori parlamentari per i problemi
giudiziari di Silvio Berlusconi". Lo scrive su Twitter il
capogruppo Sel alla Camera Gennaro Migliore.

STOP CAMERE, SENATORI M5S SI LEVANO LA GIACCA E ABBANDONANO I LAVORI DELL'AULA

(Public Policy) - Roma, 10 lug - I senatori del M5S dopo
l'intervento dell'ex capogruppo Vito Crimi che stigmatizzava
la decisione della Capigruppo di sospendere fino a domani i
lavori dell'Assemblea, si sono tolti per protesta giacca e
cravatta (obbligatori, secondo il regolamento del Senato,
per accedere a Palazzo Madama) e hanno abbandonato l'Aula.

STOP CAMERE, AULA MONTECITORIO VOTERÀ PER SOSPENSIONE DI 24 ORE

(Public Policy) Roma, 10 lug - La capigruppo della Camera ha
votato a maggioranza la sospensiva dei lavori per un giorno.
Ora sarà l'Aula di Montecitorio a decidere. Tutti i gruppi,
tranne il Movimento 5 stelle, sono a favore del rinvio della
seduta di oggi pomeriggio per dare "quattro ore al Pdl per
fare assemblea".

Domani mattina poi i lavori della Camera dovrebbero
riprendere alle 10 e ci sarà una nuova capigruppo alle 16.
Rimane comunque oggi alle 15 il question time con il premier
Enrico Letta mentre è stato sconvocata la cabina di regia.

STOP CAMERE, ALLE 15,30 ASSEMBLEA SENATORI PDL CON ALFANO

(Public Policy) - Roma, 10 lug - L'Assemblea dei senatori
del Pdl è prevista per le 15,30; alla riunione, che si terrà
nell'aula della commissione Difesa, sarà presente il
segretario del partito e ministro dell'Interno Angelino
Alfano.

STOP CAMERE, DE PETRIS (SEL): SLITTANO A PROSSIMA SETTIMANA MOZIONI SUGLI F-35

(Public Policy) - Roma, 10 lug - La senatrice Loredana De
Petris, capogruppo del gruppo Misto-Sel, ha riferito al
termine della capigruppo a Palazzo Madama che ha deciso di
sospendere i lavori dell'Aula fino a domani, che le mozioni
sugli F-35 in programma per oggi "slitteranno a lunedì della
prossima settimana". Le decisioni della capigruppo sono
state prese a maggioranza, contrari Sel e M5s, e quindi
dovranno essere ratificate con il voto dell'Aula.

STOP CAMERE, GASPARRI: CHIESTO SOSPENSIONE LAVORI SOLO PER OGGI

(Public Policy) - Roma, 10 lug - L'ex presidente del gruppo
Pdl al Senato Maurizio Gasparri, avvicinato a margine della
capigruppo ancora in corso a Palazzo Madama, ha riferito che
la sospensione dei lavori dell'aula è stata chiesta dal suo
gruppo "solo per oggi, poi vedremo".

Gasparri ha anche riferito che all'assemblea del partito
prevista questo pomeriggio sarà presente anche il segretario
e ministro dell'Interno Angelino Alfano.

STOP CAMERE, SPERANZA (PD): NO SOSPENSIONE, OK FLESSIBILITÀ

(Public Policy) Roma, 10 lug - "Siamo contrari alla
sospensione dei lavori parlamentari perchè riteniamo che non
sia giusto bloccare il Parlamento per motivi non
parlamentari". Lo ha detto il capogruppo del Pd alla Camera
Roberto Speranza entrando alla capigruppo di Montecitorio.

"Invece - dice Speranza - siamo disponibili alla massima
flessibilità per permettere ai partiti di riunirsi nelle
loro sedi e discutere".

STOP CAMERE, ASSEMBLEA DEI SENATORI PDL DOPO CAPIGRUPPO

(Public Policy) - Roma, 10 lug - Al termine della riunione
della conferenza dei capigruppo al Senato, è stata convocata
l'Assemblea dei senatori Pdl, nell'aula della commissione
Difesa a Palazzo Carpegna.

STOP CAMERE, SCELTA CIVICA FAVOREVOLE A SOSPENSIONE

(Public Policy) Roma, 10 lug - Scelta civica è favorevole
alla sospensione dei lavori delle due Camere per il resto
della settimana. Il partito di Mario Monti dirà quindi di
sì, durante le conferenze dei capigruppo di Camera e Senato,
alla richiesta del Pdl di bloccare per il resto della
settimana i lavori del Parlamento per lasciare al partito
il tempo di "proseguire l'assemblea permanente" sul caso
Mediaset e di fare una direzione nazionale convocata
d'urgenza per domani, come ha riferito Renato Brunetta.

"Rispettiamo la richiesta di sospensione presentata dal Pdl
- dice Andrea Olivero, coordinatore politico di Scelta
Civica - se un gruppo politico rilevante è in
difficoltà e ha bisogno di tempo per riflettere e
confrontarsi su alcuni passaggi, Scelta Civica è
responsabilmente disponibile e accoglie la richiesta".

SENATO, MORRA (M5S): SCONCERTATI, LAVORI BLOCCATI PER SENATORE ASSENTEISTA

(Public Policy) - Roma, 10 lug - "Proprio nel giorno in cui
ci rechiamo al Quirinale per sollecitare un intervento del
presidente della Repubblica che riconsegni al Parlamento la
sua centralità prevista dalla Costituzione, i partiti del
'modello unico' hanno bloccato i lavori d'aula su richiesta
di Schifani e Brunetta per le note vicende giudiziarie di un
noto senatore latitante da queste aule (ad oggi 99,72% di
assenze a Palazzo Madama). Siamo sconcertati, il Parlamento
è al servizio dei cittadini o di un singolo senatore
assenteista e sotto processo ?". Lo ha sottolineato in una
nota il capogruppo del M5s al Senato Nicola Morra.

STOP CAMERE, PD CONTRARIO, SPERANZA CONVOCA I SUOI D'URGENZA

(Public Policy) Roma, 10 lug - Il capogruppo Pd alla Camera,
Roberto Speranza, ha convocato d'urgenza l'ufficio di
presidenza del Pd per comunicare che il partito è contrario
alla richiesta di sospensione dei lavori parlamentari
chiesta dal Pdl. Lo si apprende da fonti democratiche.

Questa quindi sarà anche la posizione che il Partito
democratico porterà nella riunione dei capigruppo di
Montecitorio, che è ulteriormente slittata alle 12,30.

CAMERA, PDL A M5S: DATECI DUE GIORNI POI RECUPERIAMO

(Public Policy) - Roma, 9 lug - Due giorni di stop ma con
l'assicurazione di recuperare i lavori parlamentari tra
lunedì e martedì lavorando a tempo pieno. Questa la
richiesta arrivata dal Pdl ad alcuni rappresentati del
Movimento 5 stelle (Roberto Fico e Alessio Villarosa) in
merito alla richiesta di sospendere i lavori parlamentari di
giovedì e venerdì.

I 5 stelle rimangono contrari alla moratoria e dice
Villarosa: "Chiedono di sospendere i lavori a fronte di
tanti cittadini tarantini che aspettano di vedere approvato
un provvedimento in grado di salvaguardare la loro salute e
l'occupazione dell'Ilva. Non accettiamo assolutamente la
richiesta".

Dal Pdl arrivano anche rassicurazioni sull'approvazione del
dl Ilva bis, in discussione in aula alla Camera: "Se ora
sospendiamo per due giorni i lavori delle commissioni e
dell'aula - spiega una fonte del Pdl - poi per il
provvedimento Ilva il Governo per far prima può sempre
chiedere la fiducia alle Camere".

SENATO, ZANDA: NO A SOSPENSIONE LAVORI

(Public Policy) - Roma, 10 lug - "Sul calendario dei lavori
deciderà la capigruppo ma il Parlamento non può sospendere i
suoi lavori. Se un gruppo politico ha bisogno di un po' di
tempo, qualche ora, per una sua discussione interna, questo
è già accaduto e può accadere. Certo è che i lavori del
Parlamento non si possono sospendere". Lo ha detto il
presidente dei senatori Pd Luigi Zanda, prima di entrare
alla conferenza dei Capigruppo di Palazzo Madama.

PDL, BRUNETTA: NESSUN AVENTINO, CHIEDIAMO STOP 2 GIORNI

(Public Policy) Roma, 10 lug - "Abbiamo chiesto una
sospensione per due giorni per proseguire l'assemblea
permanente e la direzione nazionale. Penso sia un atto
dovuto da pare del Parlamento nei confronti del primo o
secondo partito. Non c'è nessun Aventino". Lo dice il
capogruppo del Pdl Renato Brunetta avvicinandosi all'Aula
della capigruppo della Camera, ulteriormente slittata alle
12,30, che deve decidere sulla eventuale sospensione dei
lavori.

"Penso - dice Brunetta - che dal Parlamento sia un atto
dovuto per rispettare il dibattito interno al nostro
partito. Non c'è nessun Aventino, chiediamo semplicemente la
sospensione dei lavori parlamentari per oggi e domani e poi
potranno riprendere lunedì".

"La nostra posizione - aggiunge - è chiara, vogliamo capire
e discutere al nostro interno e abbiamo il dovere di dare
chiarezza nei confronti dei nostri elettori".

Il Pdl chiede una sospensione "oggi è domani - dice
Brunetta - per continuare la nostra assemblea permanente" in
merito alla decisione della Cassazione sul processo Mediaset
- poi ci sarà la direzione nazionale e nel week end andiamo
sui territori. Poi lunedì i lavori potranno riprendere".

GOVERNO, SALTA VERTICE MAGGIORANZA

(Public Policy) Roma, 10 lug - Il vertice di maggioranza è
saltato. Lo dice il capogruppo del Pdl alla Camera Renato
Brunetta.

Rimane però oggi, dice Brunetta prima di entrare alla
capigruppo della Camera, il question time previsto per le 15
con Enrico Letta. "Siamo disponibili - dice Brunetta - a
partecipare al question time se Letta lo ritiene opportuno".

GOVERNO, PDL NON SARÀ A VERTICE MAGGIORANZA

(Public Policy) Roma, 10 lug - Renato Brunetta ha detto
durante la capigruppo di stamattina alla Camera che il Pdl
non andrà al vertice di maggioranza. Lo si apprende da fonti
di Montecitorio.

Il vertice è previsto alle 14 ma il Pdl ha chiesto la
sospensiva dei lavori. Intanto a breve si riuniscono le
capigruppo di Camera e Senato per decidere il da farsi. Alle
12.30 ci sarà l'incontro dei senatori e ministri con
Angelino Alfano.

STOP CAMERE, CIVATI: PD NON PUÒ CHE RISPONDERE CHE SI VA AVANTI CON I LAVORI

(Public Policy) - Roma, 10 lug - "Si può bloccare il
Parlamento per via della fissazione della data di una
udienza in Cassazione? Si attende la risposta del Pd. Che
non può che essere che si va avanti con i lavori dell'aula.
E ci mancherebbe anche". Lo scrive nel suo blog il deputato
Pd Pippo Civati, candidato alla segreteria del Partito
democratico, in merito alla richiesta del Pdl di sospendere
i lavori del Parlamento per 3 giorni.

CAMERA, NUTI (M5S): PARLAMENTO PROTEGGE BERLUSCONI DA INTERDIZIONE

(Public Policy) - Roma, 9 lug - "Il Parlamento protegge
Berlusconi dall'interdizione dai pubblici uffici". Questo il
commento del capigruppo M5s della Camera Riccardo Nuti,
mentre è in corso una riunione del gruppo 5 stelle in sala
Tatarella a Montecitorio per parlare della proposta del Pdl,
avanzata nella conferenza dei capigruppo, di sospendere per
tre giorni i lavori parlamentari.

"Pd e Pdl - aggiunge - hanno tutto l'interesse di far
continuare questo Governo che di fatto protegge Berlusconi".
Durante la capigruppo "il Pd si è espresso con un semplice
'riaggiorniamoci', segno che sono legati a doppio filo con
le vicende giudiziarie di Berlusconi".

STOP CAMERE, ORLANDO: VICENDA BERLUSCONI NON PESI SULLE SCELTE DEL PAESE

(Public Policy) - Roma, 10 lug - "Come ha detto il premier
Enrico Letta, si tratta di una vicenda che non deve pesare
sulle scelte che il Paese deve fare. Speriamo che questa
indicazione sia seguita da tutte le forze politiche". Lo
dice il ministro dell'Ambiente Andrea Orlando, ex
responsabile Giustizia del Partito democratico, a Repubblica
Tv, durante un videoforum sulle energie rinnovabili.

CAMERE, NUTI (M5S): IL PARLAMENTO È OSTAGGIO DEL PDL E DEI SUOI PROBLEMI

(Public Policy) - Roma, 10 lug - "È assurdo che il
Parlamento venga preso in ostaggio e i lavori d'aula vengano
interrotti solo perché un gruppo mette in piedi un'assemblea
permanente sui suoi problemi interni e per parlare di
giustizia". Lo dichiara in una nota il capogruppo 5 stelle
alla Camera Riccardo Nuti, in relazione alla richiesta di
sospensione per 3 giorni dei lavori a Montecitorio.

"Questo significa affermare in modo indiretto che il
Parlamento non fa e non serve a niente, per cui farlo
lavorare o bloccarlo è la stessa cosa - prosegue Nuti - Noi
del M5s siamo campioni di assemblee, ma non ci siamo mai
sognati di fermare l'aula. Siamo al paradosso, povera
Italia".

"Cittadini e imprese sono allo stremo, ci sono
provvedimenti importanti che andrebbero presi subito per
uscire dalla crisi - conclude il capogruppo - e intanto le
Camere rimangono ostaggio del Pdl e dei problemi giudiziari
di Berlusconi".

SENTENZA MEDIASET, CORTE DI CASSAZIONE: NESSUNA ACCELERAZIONE

(Public Policy) - Roma, 10 lug - "È imposto inderogabilmente
alla Corte di cassazione di determinare l'udienza di
trattazione di ogni ricorso prima della maturazione del
termine di prescrizione di alcuno dei reati oggetto del
procedimento, a pena di responsabilità anche di natura
disciplinare".

Queste le ragioni chiarite dalla Corte di cassazione in
una nota, sull'udienza del processo Mediaset, che vede
imputato Silvio Berlusconi fissata per il 30 luglio.

Nessuna accelerazione chiarisce la Corte: "Nella assoluta
normalità della doverosa prassi sin qui sempre seguita,
l'ufficio addetto all'esame preliminare dei ricorsi ha
rilevato che la maturazione della prescrizione di uno dei
reati sarebbe potuta cadere il primo agosto" continua la
nota che spiega che il presidente della sezione ha fissato
la data della sentenza prima del primo agosto, "previa
richiesta di abbreviazione dei termini, proposta, nel
rispetto della normativa processuale, dalla procura
generale".

SENATO, AULA SCONVOCATA PER RIUNIONE CAPIGRUPPO

(Public Policy) - Roma, 10 lug - Con l'adesione di tutti i
gruppi, il presidente del Senato Pietro Grasso ha convocato
la conferenza dei capigruppo per le 11,30, così come chiesto
dal Pdl. La seduta dell'Aula, questa mattina impegnata nelle
votazioni al ddl sulle riforme costituzionali, è stata
sospesa e rinviata a dopo la riunione.

SENATO, SCHIFANI (PDL): MOMENTO DIFFICILE, RIFORME NON SARANNO CONDIZIONATE

(Public Policy) - Roma, 10 lug - "Vi è un momento in cui le
forze politiche sentono il bisogno di riunirsi per
discutere, tutto questo rientra nel solco della piena e sana
democrazia" spiega Renato Schifani, capogruppo Pdl,
nell'aula del Senato, dopo aver chiesto la convocazione
della riunione dei capigruppo nell'Aula di Palazzo Madama.

È un momento "estremamente difficile come partito,
chiediamo il rispetto delle nostre esigenze, questa
sospensione non arrecherà pregiudizio irreparabile alla
scansione dei tempi di un ddl che condividiamo" continua
Schifani riferendosi al ddl sulle riforme costituzionali ora
in Aula per la votazione. La sospensione dei lavori
parlamentari "non indebolirà la nostra consapevolezza
dell'esigenza delle riforme, siamo pronti a fare in modo che
il tempo possa essere recuperato" continua il capogruppo
Pdl, con l'individuazione di "percorsi alternativi".

SENATO, SCHIFANI (PDL) CHIEDE UNA CAPIGRUPPO URGENTE

(Public Policy) - Roma, 10 lug - Una capigruppo, così come
quella che si è svolta ieri alla Camera. Lo chiede il
capogruppo al Senato del Pdl Renato Schifani, nell'Aula del
Senato. Una convocazione "urgente" chiede il responsabile
Pdl.

Replica il capogruppo Pd, Zanda, che è d'accordo sulla
convocazione urgente, ma chiede anche che il ddl sulle
riforme costituzionali di cui si discute in Aula "non
subisca nessun rallentamento, stiamo discutendo di una
materia di grandissima rilevanza e delicatezza, all'esito di
questa discussione è legato il destino del nostro Paese".
(Public Policy)

LAP-VIC-EPA-SOR-GAV-ABA

© Riproduzione riservata