Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Strade sicure, il dm di proroga: 2 anni in più

difesa 14 febbraio 2018

ROMA (Public Policy) - Per altri due anni, fino a dicembre 2019, i militari italiani continueranno a presidiare stazioni ferroviarie, le fermate della metro, le chiese, i centri per migranti e i siti culturali considerati "sensibili". Arriva la proroga del programma legato al Piano "Strade sicure", che prevede l'impiego di oltre 7mila militari a presidio delle zone e siti a rischio terrorismo nelle principali città italiane.

Il decreto, di cui Public Policy ha preso visione, è firmato dai ministeri dell'Interno e della Difesa. La proroga è stata finanziata nell'ultima legge di Bilancio.

OLTRE 7MILA MILITARI IN STRADA

Per la precisione i militari con continueranno ad essere su strada saranno 7.050. Questi saranno a disposizione dei prefetti delle province italiane indicate in un elenco del ministero (con tanto di ripartizione numerica) e comprese le zone dove ci sono i centri per i migranti.

continua - in abbonamento

SOR

© Riproduzione riservata