Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

TABACCO, VACCARO (PD): SUI PACCHETTI ANCHE IL COSTO DEL FUMATORE PER LO STATO

sigarette 03 giugno 2013

(Public Policy) - Roma, 3 giu - Se non funziona con la
pancia, si prova con il portafoglio: una proposta di legge
di Guglielmo Vaccaro del Pd
prova infatti ad allontanare gli
italiani dal fumo mostrando loro, in bella evidenza nei
pacchetti, "l'indicazione sulle confezioni della spesa media
decennale che il fumatore sostiene per l'acquisto delle
sigarette". Con le precise parole: "La tua scelta pesa sulla
spesa sanitaria".

Presentata il 25 marzo, ma stampata solo in questi giorni,
la proposta prevede inoltre l'obbligo - già in vigore in
altri Paesi - di inserire "sulle confezioni dei prodotti del
tabacco da fumo un'avvertenza fotografica che copra almeno
il 30% della superficie più visibile della confezione".

I NUMERI
Secondo i risultati dell'indagine Doxa "Il fumo in Italia -
ISSDoxa 2009"
, premette Vaccaro introducendo la sua
proposta, "in Italia i fumatori sono circa 13 milioni (il
25,4% dell'intera popolazione) di cui 7,1 milioni uomini e
5,9 milioni donne". Altro dato "da tener presente - aggiunge
il deputato Pd - è quello relativo ai giovani fumatori, i
quali aumentano al crescere dell'età: la percentuale dei
fumatori tra i 15 e i 17 anni è del 12%, tra i 18 e i 20
anni è del 34,4% e tra i 21 e i 24 anni è del 38,1%".

IL COSTO DI UN FUMATORE
In base ai dati forniti dai Monopoli di Stato (agosto
2007), Vaccaro ricostruisce il costo di un fumatore
italiano: "Un pacchetto di sigarette costa in media 3,50
euro; perciò un fumatore che consuma circa dieci sigarette
al giorno
, spende in media 1,75 euro al giorno, 52,5 euro al
mese e, sempre in media, 630 euro all'anno".

"Quindi - dice il deputato Pd - trenta anni di consumo
quotidiano di sigarette gravano sulle tasche di un fumatore
medio per circa 19 mila euro". Non solo: un tabagista costa
anche per "le spese sanitarie" che dovrà (in alcuni casi)
sostenere.

"I costi legati al prezzo al dettaglio delle sigarette -
conclude Vaccaro - e le spese sanitarie per la
tutela della salute incidono sul costo complessivo e finale
del fumo: un fumatore medio, quindi, per trenta anni di fumo
spende, in media, un totale di circa 20 milioni di euro;
inoltre incide sui costi da sostenere da parte dello Stato,
gravando sui contribuenti in termini di aumento della spesa
sanitaria".

Per questo il deputato democratico ha pensato sia alla
pancia (le foto dei tumori sul pacchetto) che al portafoglio
(facendo conoscere al fumatore quanto spende e quanto costa
allo Stato). (Public Policy)

GAV

© Riproduzione riservata