Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Gli amanti dei tartufi hanno un motivo per seguire la XIII commissione

tartufo uncinato 03 maggio 2017

ROMA (Public Policy) - Il bianco si potrà raccogliere dal primo ottobre al 31 dicembre, il nero pregiato dal 15 novembre al 15 marzo, se le Regioni non stabiliscono diversamente con l'ok di centri di ricerca specializzati.

E chi raccoglierà dovrà inviare alla Regione competente una scheda, da allegare al proprio tesserino per esercitare la raccolta, su cui indica la zona territoriale, la data, la quantità e le specie raccolte.

Sono queste alcune delle norme contenute in una proposta di legge che riguarda i tartufi e su cui, il mese scorso, è stato adottato un testo base in commissione Agricoltura alla Camera.

Il provvedimento quadro, che abroga la precedente legge sui tartufi e rispetto al quale le Regioni avranno un anno di tempo per adeguarsi, è partito con l'esame di due proposte presentate da Monica Faenzi (Sc-Ala-Maie) e Massimo Fiorio (Pd) nel 2013 e contiene norme su etichettatura, confezionamento, raccolta e commercio di generi e specie di tartufi.

continua -in abbonamento

IAC

© Riproduzione riservata