Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

TASSI BCE, CALENDA: LIQUIDITÀ NON RESTI IN BANCHE, VADA A IMPRESE

bce 03 maggio 2013

(Public Policy) - Roma, 3 mag - Il taglio dei tassi da parte
della Banca centrale europea "è un passaggio importante" ma
è fondamentale che "arrivi alle imprese e alle famiglie" e
per farlo deve essere "recepito dalle banche". Lo dice il
neoviceministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda,
parlando della mossa di Mario Draghi di ieri a Radio Anch'io.

"Questa nuova liquidità - dice Calenda - deve circolare e
non rimanere dentro le banche. È fondamentale che la
liquidità passi dalle banche alle imprese".

"Questa - dice Calenda - è la priorità numero uno: il
sistema italiano ha bisogno di ristrutturarsi e ha bisogno
dei fondi per farlo".

Interrogato sull'abolizione dell'Imu, Calenda dice: "Penso
che la cosa importante per chi come me fa parte del Governo
sia occuparsi delle cose che lo riguardano. Il mio lavoro
sarà quello di supportare molto le imprese. Non ho
intenzione di discutere di cose che non mi competono. Gli
italiani vogliono molti fatti e poche parole". (Public
Policy)

VIC

© Riproduzione riservata