Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

TELECOM, VEGAS: CONSOB NON PUÒ INTERVENIRE, POSSIBILE INTERVENTO LEGISLATIVO

TELECOM, VEGAS: CONSOB NON PUÒ INTERVENIRE, POSSIBILE INTERVENTO LEGISLATIVO 26 settembre 2013

TELECOM, VEGAS: CONSOB NON PUÒ INTERVENIRE, POSSIBILE INTERVENTO LEGISLATIVO

INTERVENTO NON DOVREBBE AVERE EFFETTO RETROATTIVO

(Public Policy) Roma, 26 set - "Il sistema normativo attuale
non consente" alla Consob "di intervenire" sul passaggio di
Telecom in mani spagnole ma "un'eventuale modifica di tale
sistema necessiterebbe di un intervento legislativo".

A dirlo è il presidente della Consob Giuseppe Vegas, nel corso
di una audizione nelle commissioni Lavori pubblici e
Industria del Senato sulla vicenda Telecom.
"Ovviamente - osserva Vegas - un'eventuale modifica
normativa non dovrebbe avere un effetto retroattivo e non
potrebbe che applicarsi alle acquisizioni successive alla
sua entrata in vigore".

"Solo quando i poteri di governance" di Telefonica su
Telecom saranno effettivi la Consob potrà fare delle
verifiche sul riassetto. "Al momento non abbiamo strumenti
per intervenire", dice Vegas.

Quanto alla modifica legislativa, Vegas dà dei consigli al
Parlamento: "È possibile - dice - interrogarsi sull'entità"
della soglia, stabilita al 30% oltre alla quale scatta
l'obbligo di Opa
. La soglia stabilita è una scelta
di carattere legislativo che dipende anche dalle condizioni
del contesto economico.

"Già la Consob - aggiunge Vegas - nel 2011 ha proposto di
introdurre la facoltà, per le società neo quotate di
individuare nel proprio statuto la soglia più adatta alle
proprie caratteristiche nell'ambito di un intervallo che
allora veniva indicato tra il 25% e il 35%".

"Un'altra strada percorribile - prosegue Vegas - è quella
di avvicinare quanto più possibile la soglia dell'opa
obbligatoria ai livelli partecipativi che di norma
consentono l'esercizio di controllo. Si tratterebbe in
sostanza di diversificare il sistema di soglie in base alla
struttura proprietaria della società". (Public Policy)

VIC

© Riproduzione riservata