Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Terra dei Fuochi, bocciato emendamento M5s contro costruzione inceneritori

terra fuochi, bocciato emendamento m5s contro costruzione inceneritori 21 gennaio 2014

ROMA (Public Policy) - L'Aula della Camera ha bocciato un emendamento del Movimento 5 stelle al decreto legge Terra dei fuochi e Ilva che proponeva di vietare nei territori campani interessati "la costruzione di nuovi inceneritori". Il dibattito sull'emendamento è stato animato da molti interventi da parte di tutti i gruppi parlamentari.

La modifica che non è passata voleva così intervenire sul comma 1 dell'articolo 2 del dl: "Al fine di determinare gli indirizzi per l'individuazione o il potenziamento di azioni e interventi di prevenzione del danno ambientale e dell'illecito ambientale, monitoraggio, anche di radiazioni nucleari, tutela e bonifica nei terreni della regione Campania indicati ai sensi dell'articolo 1, comma 6, 'e di impedire la costruzione di nuovi inceneritori'".

Il presidente della commissione Ambiente alla Camera, Ermete Realacci (Pd), argomentando il parere contrario, ha spiegato all'assemblea che "non è questo il giorno, io personalmente penso che oggi l'obiettivo rifiuti zero sia praticabile ma facciamolo nella sede opportuna, questo provvedimento parla di altro". A stretto giro è arrivata la risposta del deputato del Movimento 5 stelle Riccardo Nuti: "Visto che l'emendamento è stato dichiarato ammissibile, l'obiezione del collega Relacci è inammissibile. Vorrei sapere se il Pd e tutti gli altri partiti sono a favore degli inceneritori". (Public Policy)

NAF

© Riproduzione riservata