Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Il testo base sullo sviluppo della mobilità ciclistica

bicicletta 28 giugno 2016

ROMA (Public Policy) - Destinare il 2% del Fondo per la realizzazione delle infrastrutture e degli insediamenti prioritari per lo sviluppo del Paese, previsto dal nuovo Codice degli appalti, ad interventi a favore della mobilità ciclistica.

È questa la novità principale contenuta nella proposta di testo base per lo sviluppo della mobilità ciclistica - di cui Public Policy ha previsione visione - messa a punto dal relatore Paolo Gandolfi (Pd) e approvata in sede di comitato ristretto.

Ora il testo dovrà essere adottato formalmente come testo base dalla commissione Trasporti della Camera e dovrà essere fissato un termine per la presentazione degli emendamenti.

L'impianto della proposta rimane il testo presentato dal Pd, con la previsione di un piano generale della mobilità ciclistica che deve costituire parte integrante del piano generale dei trasporti e della logistica.

Il piano, triennale, dovrà essere articolato in due parti: ciclabilità urbana e cicloturismo per percorrenze a livello regionale, regionale ed europeo.

continua - in abbonamento

NAF

© Riproduzione riservata