Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

La 3 se la prende con le rigidità dell'Agcom, ecco perché

Tv locali, ritardi nei contributi? Per Confindustria ci sono problemi sui decreti 14 gennaio 2015

ROMA (Public Policy) - "In Italia molte delle frequenze che sono utilizzate per le trasmissioni televisive sono a rischio di interferenza con Paesi confinanti". L'Agcom "ha seguito fino ad oggi una politica eccessivamente rigoristica, volta a tutelare più che il sistema economico italiano, il sistema delle relazioni internazionali. Oggi è infatti possibile con cautele onerose annullare l'interferenza con un Paese straniero, ma l'Autorità ancora oggi sta vietando l'utilizzo di alcune postazioni sulle montagne perchè si è potenzialmente a rischio interferenza , senza valutare se la soluzione tecnica proposta effettivamente comporti interferenza. Sarebbe auspicabile un intervento, anche ministeriale sarebbe sufficiente, che renda possibile un coordinamento reale".

Lo ha detto durante un'audizione in commissione Trasporti alla Camera Antongiulio Lombardi, rappresentante di H3G SpA (che in Italia offre servizi di telefonia cellulare, accesso wireless a Internet e televisione mobile). Un altro problema, ha sottolineato, è quello delle "frequenze non assegnate, che potrebbero essere assegnate ad alcuni operatori per completare la copertura proprio in quelle aree a rischio interferenza".

Inoltre, secondo Lombardi, "mettere all'asta le numerazioni, così come vengono messe all'asta dal Mise le frequenze", sarebbe utile per il sistema Paese, in quanto "la numerazione crea un vantaggio competitivo nel soggetto a cui è assegnata. È evidente che in Italia i primi dieci canali hanno una tutela data dalla storia e dall'abitudine, e si può fare poco. A stretto diritto si chiama diritto speciale ed è vietato dal diritto comunitario da decenni, almeno in ambito tlc: ma contro le abitudini e le prassi dell'uomo poco si può fare. Differente sarebbe invece dire: dall'11 in poi, perchè questi numeri non vengono messi all'asta?". (Public Policy)

GAV

© Riproduzione riservata