Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

TURISMO, BRAY: NEL 2020 +30 MLD DI PIL E 500 MILA POSTI LAVORO

turismo 16 ottobre 2013

TURISMO, BRAY: NEL 2020 +30 MLD DI PIL E 500 MILA POSTI LAVORO

(Public Policy) - Roma, 16 ott - "È importante che il nostro Paese consideri che la sinergia tra cultura e turismo può essere il principale elemento di un disegno di sviluppo innovativo, virtuoso e sostenibile. Ripensare il turismo vuol dire ripensare il nostro modello di sviluppo, che può portare nel 2020 a incrementare il Pil di 30 miliardi di euro creando 500 mila posti lavoro".

A dirlo è stato il ministro della Cultura Massimo Bray, questo pomeriggio a Roma durante un'audizione alle commissioni riunite Affari produttive di Camera e Senato. Il ministro aveva citato "i dati impressionanti" di Symbola-Unioncamere, che hanno stimato che nel 2012 "il sistema produttivo culturale ha portato alle casse dello Stato oltre 75 miliardi di euro, rappresentando il 5,4% della ricchezza prodotta". Il ministro si è detto inoltre soddisfatto della collocazione delle deleghe al turismo in capo al ministero dei Beni Culturali.

Tra i punti da attuare, parlando della definizione di un piano per lo sviluppo del turismo, Bray ha citato "l'integrazione degli strumenti informativi e promozionali, considerando per esempio le potenzialità e il riconoscimento dell'Italia come Paese musicale sarebbe auspicabile, pur mantenendo le specificità di ogni teatro, un unico cartellone artistico musicale degli eventi lirici. E la stessa cosa si potrebbe fare per i festival e gli eventi musicali". Nel suo discorso, durato più di un'ora, il ministro ha parlato anche della "necessità di puntare su un turismo culturale e di qualità, oltre che su quello di massa". (Public Policy)

NAF

© Riproduzione riservata