Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Ecco come cambierà l'Auditel (e l'incidente di ottobre?)

tv 05 novembre 2015

ROMA (Public Policy) - di Francesco Ciaraffo - L''incidente' che ha colpito l'Auditel ad inizio di ottobre non ha causato "alcuna alterazione" sul piano della sicurezza. Una 'falla' che la società che rileva gli ascolti televisivi ha deciso di superare attraverso la "strada più onerosa e difficile possibile", cioè quella di sostituire l'intero panel delle persone monitorate.

Lo ha detto il direttore generale di Auditel, Walter Pancini, in audizione in commissione di Vigilanza Rai. "Sulla potenziale violazione della sicurezza noi abbiamo avviato subito e autonomamente un severo piano di controlli mettendo in campo anche auditor terzi e indipendenti", ha spiegato Pancini.

"Il vaglio non ha rilevato alcuna alterazione", ha aggiunto confermando poi gli obiettivi comunicati dalla società all'indomani dell'incidente d'ottobre, quando un funzionario di Nielsen, la casa madre di Auditel, ha violato (per errore) la riservatezza di quasi 4mila famiglie del campione di rilevamento.

"Abbiamo deciso la strada più onerosa e difficile possibile: l'integrale sostituzione delle famiglie fissando un termine al 30 maggio 2016", ha detto. "È un'operazione complessa, ma secondo me necessaria proprio per togliere dal campo qualsiasi possibile remoto sospetto", ha ancora sottolineato.

continua - in abbonamento

@fraciaraffo

© Riproduzione riservata