Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Confindustria Tv: bisogna tutelare gli operatori tradizionali

Tv locali, ritardi nei contributi? Per Confindustria ci sono problemi sui decreti 23 aprile 2015

ROMA (Public Policy) - "Oggi abbiamo superato la semplice espressione 'guardiamo la televisione' ed è stata consegnata al telespettatore un'ampia gamma di opportunità per essere protagonista e parte attiva". Sono le parole di Rodolfo De Laurentiis, presidente di Confindustria Radio-Tv che oggi a Montecitorio ha presentato la prima edizione de "I quaderni di CRTV".

"Il quadro normativo deve passare da analogico a digitale - ha sottolineato De Laurentiis - superando l'asimmetria normativa che impedisce un mercato libero e concorrenziale e limita le potenzialità di competizione da parte dei soggetti tradizionali del settore". L'industria televisiva in futuro "sarà ancora centrale e forte e riuscirà a interpretare i bisogni dei cittadini", ha concluso il presidente di Confindustria Radio-TV. (Public Policy) FED

© Riproduzione riservata