Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Ucraina, Bonino a Bruxelles: la crisi sarà lunga, Ue dialoghi con Mosca

ucraina 20 febbraio 2014

ROMA (Public Policy) - L'Europa deve agire in Ucraina "in modo molto deciso, ma anche graduale" perché "ho come l'impressione che la crisi sarà piuttosto lunga". Lo ha detto il ministro degli Esteri, Emma Bonino, arrivando alla riunione straordinaria dei ministri degli Esteri Ue a Bruxelles. Nell'azione dell'Europa in Ucraina, oltre alle sanzioni, "va aggiunto un volano umanitario di sostegno e di accoglimento dei feriti e delle richieste che ci saranno fatte".

Il Consiglio straordinario Ue discute di misure come "sanzioni sui visti, spero un embargo sulle armi e la questione degli assetti finanziari". A chi chiedeva se le sanzioni europee in discussione dovranno colpire solo le autorità ucraine o anche gli oppositori autori degli atti più violenti, la titolare della Farnesina ha risposto: "Chi ha potere ha più responsabilità, questo è un principio che dovremmo far valere sempre".

Per Bonino l'Europa nella questione ucraina deve mantenere aperto il canale di dialogo con Mosca: "Credo non ci sia veramente alternativa, poi i canali possono essere di dialogo molto fermo, molto duro, ma certamente di dialogo". (Public Policy)

GAV

© Riproduzione riservata