Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Ue, la bozza della delega 2014 sui diritti processuali

giustizia 30 luglio 2014

ROMA (Public Policy) - Predisporre i decreti legislativi necessari che recepiscono alcune "decisioni quadro" europee in materia di: squadre investigative comuni; esecuzione nell'Unione europea di provvedimenti di blocco dei beni o di sequestro probatorio; reciproco riconoscimento sanzioni pecuniarie; applicazione del principio del reciproco riconoscimento alle sentenze e alle decisioni di sospensione condizionale, in vista della sorveglianza delle misure di sospensione condizionale e delle sanzioni sostitutive.

Sono i provvedimenti la cui emanazione è affidata al governo dalla bozza della legge di delegazione europea 2014, di cui Public Policy è in possesso. E ancora: i decreti legislativi dovranno dare attuazione a decisioni europee sul rafforzamento dei diritti processuali delle persone e promozione del principio di reciproco riconoscimento delle decisioni pronunciate in assenza dell'interessato al processo; sulla prevenzione e risoluzione dei conflitti relativi all'esercizio della giurisdizione nei procedimenti penali.

La legge delega definisce i criteri in base ai quali dovranno essere redatti i decreti legislativi, recependo le decisioni quadro europee.(Public Policy)

LEP

© Riproduzione riservata