Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Un anno di tempo, 40 membri: come funzionerà la commissione sulle banche

banche 22 giugno 2017

ROMA (Public Policy) - Una commissione bicamerale d'inchiesta sul sistema bancario italiano che conterà 40 membri tra deputati e senatori e dovrà concludere i propri lavori entro un anno dalla costituzione.

È quanto prevede il ddl che ha ottenuto il via libera definitivo da parte dell'aula della Camera, dopo un anno e mezzo dalla deposizione dei disegni di legge bipartisan, a gennaio 2016, in Senato.

Il testo infatti, è il frutto dell'accorpamento di 13 diverse proposte bipartisan, poi accorpate e leggermente riformulate da parte del presidente della commissione Finanze al Senato, Mauro Maria Marino (Pd).

UNA COMMISSIONE BICAMERALE DI 40 MEMBRI 

Saranno 40 membri, di cui 20 deputati e 20 senatori, a costituire la commissione d'inchiesta sulle banche italiane. Commissari che verranno nominati dai presidenti dei due rami del Parlamento in proporzione al numero dei componenti dei gruppi e che sono tenuti al segreto su atti e documenti acquisiti, anche una volta che l'incarico viene meno.

Lo stesso obbligo, del resto, grava su funzionari e personale, oltre che su chiunque collabori o compia o concorra a compiere atti d'inchiesta, oppure ne venga a conoscenza per ragioni d'ufficio o di servizio.

continua -in abbonamento 

MAD-VIC

 

© Riproduzione riservata