Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Unioni civili, gli emendamenti inammissibili sono oltre 1.400

diritti 17 giugno 2015

ROMA (Public Policy) - Salgono a quota 1400 gli emendamenti al ddl Unioni civili dichiarati inammissibili dalla presidenza della commissione Giustizia al Senato.

Secondo quanto viene riferito, il numero potrebbe crescere ancora. Oltre ai 1422 emendamenti dichiarati inammissibili e improponibili (su oltre 4mila presentati), è stato chiesto per altri 460 la riformulazione.

La maggior parte di questi (430) sarano inammissibili se le parole "omosessuali" e "transessuali" non saranno sostituite con "dello stesso sesso". Altri 28, invece, saranno dichiarati ammissibili solo se rispetteranno le condizioni di riformulazione poste dal presidente Francesco Nitto Palma. (Public Policy) SOR

© Riproduzione riservata