Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

VERSO IL 2013, GIANNINO: UN'ALLEANZA CON ITALIA FUTURA? C'È IL PROBLEMA UDC

21 novembre 2012

(Public Policy) - Roma, 21 nov - "Per allearsi bisogna
essere in due. Continuo a dire che può esserci un dialogo
[...] Montezemolo stesso ha usato le mie parole sul fatto
che la patrimoniale la deve pagare lo Stato attraverso le
dismissioni e la concorrenza. È ovvio che da parte mia,
sulle parole del presidente della Ferrari, non ci può essere
nessun tipo di obiezione. Per questo continuo a non capire,
ma in ogni caso vediamo". Lo ha detto il giornalista Oscar
Giannino, tra i fondatori del movimento liberista "Fermare
il declino", in un'intervista ad Affaritaliani.it.

Montezemolo, ha aggiunto Giannino, deve "continuare su
questa linea ed estendere i soggetti coinvolti nella
costruzione di un'offerta politica di società civile dal
basso. Sa però di avere un problema: l'Udc di Casini".
Italia Futura, ha detto ancora il giornalista, vuole
"un'Italia moderata, termine però che non so cosa voglia
dire. Al contrario, per me, vanno attuate politiche
'immoderate'. Per esempio far prevalere il merito nella Pa".

E sulle primarie del centrosinistra: "Voterei Renzi, perché
ha posto sia il problema della discontinuità della classe
dirigente del suo partito, sia perché dal punto di vista
programmatico dice no alla patrimoniale e dice cose che per
fare crescere l'Italia sono simili a quelle che secondo me
sono necessarie". (Public Policy)

GAV

© Riproduzione riservata