Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

VERSO IL 2013, MONTI AL FT ITALY SUMMIT: NON MI PIACEREBBE RIMANERE PREMIER

12 novembre 2012

(Public Policy) - Roma, 12 nov - "Se mi piacerebbe restare
premier? No...". Lo ha detto il presidente del Consiglio
Mario Monti, durante un forum organizzato a Milano dal
Financial Times (Ft Italy Summit). "Vedo che molte persone
immaginano questo scenario, ad alcuni piace e ad altri non
piace", ha aggiunto.

LA PATRIMONIALE
"Vorremmo introdurre una tassa sui patrimoni, ma non avendo
gli strumenti non vorremmo favorire l'allontanamento dei
capitali. Ci sono comunque dei passi che stiamo facendo, io
non sono contrario, il mio approccio è laico. Il 4 dicembre
scorso avevamo considerato di introdurla, ma da una parte
1,5 dei tre componenti della nostra maggioranza era
contrario".

"Dall'altra - ha aggiunto Monti - a differenza di altri
sistemi fiscali, in Italia non erano disponibili
informazioni sulla proprietà dei beni. Abbiamo allora
approssimato la cifra aumentando la percentuale su alcuni
beni già tassati. E alla fine abbiamo preso la decisione
sulla tassa sulla prima casa che era stata rimossa dal
Governo che ci ha preceduto e che però esiste in tutti i
Paesi".

IL GOVERNO
"Abbiamo ridotto i costi della politica, anche se ai
cittadini non basta. Hanno ragione, ma noi dobbiamo essere
rigidi senza essere populisti. Certe volte siamo stati in
difficoltà, abbiamo rischiato di arrivare ad una crisi" che
avrebbe determinato "l'abbandono del fiscal compact e
l'aumentare del deficit e del debito".

LA CRESCITA
"La crescita può tornare non appena sarà risolta la crisi
della zona euro, l'Italia non ha grandi squilibri a parte il
rapporto debito-Pil".

CORRUZIONE ED EVASIONE FISCALE
"Le misure e gli interventi contro la corruzione fanno
pensare a una guerra, e in realta lo è. Non possiamo avere
una società civile senza un abbattimento dell'evasione
fiscale. Lo stesso vale per la lotta alla corruzione".

SU BEPPE GRILLO
"Quel che dice sembra raccogliere consensi e questo è parte
della democrazia. Lui ha in molti casi parlato contro le
misure stringenti che l'Europa impone. Ma altre parti
politiche italiane hanno fatto lo stesso". (Public Policy)

RED

© Riproduzione riservata