Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

VERSO IL VOTO, BELISARIO (IDV): NO AD ACCORDI SOTTOBANCO

17 gennaio 2013

(Public Policy) - Roma, 17 gen - "Mai una volta Bersani si è
seduto a un tavolo per parlare con noi, nonostante i tanti
appelli per l'unità e la coerenza del centrosinistra. Siamo
sempre stati considerati brutti, sporchi e cattivi. Ora però
i nostri sondaggi li spaventano e vorrebbero corteggiarci
senza neppure pagare dazio".

Il capogruppo dell'Italia dei
valori al Senato, Felice Belisario, è duro contro la
possibilità di un accordo di non belligeranza del Pd con i
montiani per questa campagna elettorale, e sulla tentata
desistenza tra Pd e il movimento "Rivoluzione civile"
guidato da Antonio Ingroia (e che include Idv, Pdci, Prc,
Verdi e Movimento arancione).

"Adesso che le alleanze sono definite e i programmi pure
-continua Belisario in una nota - il Pd si accorge che
rischia di perdere al Senato e invita Ingroia, sia pure in
forma indiretta, alla desistenza in Lombardia, Campania e
Sicilia. Belisario aggiunge: "Bersani chiede un patto di
desistenza, ma lo fa dopo aver stretto un fidanzamento
preventivo con Monti, in vista di un matrimonio combinato.
Troppo comodo".

"Se vuole desistenza - conclude Belisario rivolgendosi
sempre al Pd - esca allo scoperto: accetti un patto di
governo con Ingroia per superare il montismo e il
berlusconismo. Non speri in accordi sottobanco con noi, non
è proprio nel nostro dna".(Public Policy)

LAP

© Riproduzione riservata