Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

VERSO IL VOTO, BERSANI: MONTI PROMETTE TAGLI? LASCI FAVOLE A BERLUSCONI

30 gennaio 2013

(Public Policy) - Roma, 30 gen - "Lasci le favole a
Berlusconi perché, su quel terreno, Berlusconi è
imbattibile". Lo dice il leader del Pd, Pier Luigi Bersani,
in un'intervista al Gruppo l'Espresso, commentando le
promesse di Mario Monti sul fisco.

Bersani si dice stupito dagli attacchi rivoltigli
ultimamente da Mario Monti: "Noi siamo stati coerenti e
l'abbiamo sostenuto fino alla fine - dice - E lui scopre ora
i nostri difetti. Non solo: vedo che adesso può stare con la
destra senza Berlusconi. Monti comincia persino a rubare il
mestiere a Casini".

Gli attacchi di Monti al Pd, dice Bersani, potrebbero
compromettere un'alleanza post-voto: "In campagna elettorale
- afferma il segretario - si possono comprendere tante cose.
Attenzione, però, alle incrinature che possono trasformare
un vaso in un insieme di cocci non componibile".

Quanto al risultato delle elezioni, Bersani sostiene: "Per
carità, ci sono i sondaggi, ma poi c'è l'orecchio a terra di
chi fa questo mestiere. E il mio dice che la destra non va
sottovalutata, che non abbiamo la vittoria in tasca, ma che
abbiamo lavorato a fondo e bene. Sono assolutamente
fiducioso che le nostro campane suoneranno più forte delle
loro trombe".

Sul caso Mps avverte: "È chiaro che qualcuno cerca di
diffamarci a partire da Pdl e Lega. Ma posso accettare le
critiche di chi ha cancellato il falso in bilancio e ci ha
impedito di mettere limiti ai derivati? E allora, per questo
insisto, il primo che ci prova, io lo sbrano". (Public
Policy)

VIC

© Riproduzione riservata