Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

VERSO IL VOTO, D'ALEMA (PD): LE TASSE NON SI POSSONO ABBASSARE SENZA RIPRESA

23 gennaio 2013

(Public Policy) - Roma, 23 gen - "Non può esserci nessuna
riduzione della pressione fiscale se non c'è una ripresa
economica". Lo dice in un'intervista al Secolo XIX l'ex
premier, presidente del Copasir e deputato uscente del Pd,
Massimo D'Alema.

SULLA FLESSIBILITÀ
"Sembra - dice - che l'ostacolo alla creazione di
occupazione sia la difficoltà del mercato del lavoro. In
realtà la crescita del lavoro a tempo determinato dimostra
che nel nostro Paese esiste già un altissimo grado di
flessibilità, eppure ciò nonostante la disoccupazione
cresce".

SULLA PROPOSTA ICHINO
"Sono favorevole - sottolinea D'Alema - e non da ora, a una
contrattazione articolata e penso che la dimensione della
negoziazione debba essere il più possibile vicina alla
realtà produttiva. Ma tutto questo deve avvenire in un
quadro che preservi un sistema di diritti che valgono per
tutti".

SULLA POLITICA INDUSTRIALE
"Non si tratta di ledere l'autonomia delle imprese -
continua il presidente del Copasir - ma ci vuole un'azione
pubblica in grado di sostenere lo sviluppo e di indirizzarlo
soprattutto quando si tratta di grandi settori, che hanno
una valenza strategica per l'Italia".

SU PIERLUIGI BERSANI
"Ha voluto presentarsi come un uomo politico diverso. A
cominciare dal fatto che, essendo lui il leader
oggettivamente più legittimato, l'unico che è passato dalla
selezione di un voto popolare, è anche l'unico che non ha
messo il nome sul simbolo elettorale". E a decidere sulle
alleanze future "sarà lui", visto che "l'incarico di governo
sarà dato a chi vincerà le elezioni". (Public Policy)

GAV

© Riproduzione riservata