Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Via libera del Parlamento al decreto Partecipate bis

nomine 03 maggio 2017

ROMA (Public Policy) - Arriva il via libera del Parlamento al decreto Partecipate bis, correttivo della riforma a firma Marianna Madia già in vigore dallo scorso anno. Le commissioni Affari costituzionali al Senato e Bilancio alla Camera, a quanto si apprende, hanno espresso due pareri favorevoli.

A Palazzo Madama il testo contiene una condizione, mentre alla Camera i deputati hanno formulato solo osservazioni non vincolanti. Con il voto di oggi è stato sciolto il nodo relativo al potere affidato ai presidenti di Regione per escludere le proprie società dalla stretta.

In una prima bozza, firmata dal relatrice al Senato Linda Lanzillotta (Pd), veniva chiesto di cancellare la norma dal testo. Con il parere definitivo, invece, la richiesta è diventata più soft ed è stato deciso di trasformare la condizione in una semplice osservazione.

Rimane invece la richiesta di inserire dei paletti per le ex municipalizzate che parteciperanno alle gare extraterritoriali.

continua -in abbonamento

SOR

© Riproduzione riservata