Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

La vicenda degli stadi in Manovrina: il parere dei tecnici

stadi 03 maggio 2017

ROMA (Public Policy) - La norma contenuta nella manovrina sulla costruzione degli stadi andrebbe chiarita anche alla luce delle leggi già in vigore che non vengono cancellate. In particolare occorre specificare la possibilità di costruire immobili con destinazioni d'uso diverse da quelle sportive. Lo chiedono i tecnici di Camera e Senato nel dossier di commento alla manovra.

"Adrebbe valutata, in generale , l’opportunità di coordinare la disciplina", introdotta dalla manovra, "con quella dettata dai commi 304 e 305 della legge di Stabilità 2014, che non vengono abrogati né novellati dalle disposizioni in commento", si legge nel dossier.

"In particolare, tale coordinamento appare necessario con riferimento ai contenuti dello studio di fattibilità", visto che l'articolo contenuto nel dl ora all'esame della commissione Bilancio alla Camera consente di ricomprendere anche la costruzione di immobili con destinazioni d’uso diverse da quella sportiva, mentre le regole attualmente in vigore escludono la realizzazione di nuovi complessi residenziali.

continua -in abbonamento

FRA

© Riproduzione riservata