Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Vicenda Versalis, i 'consigli delle Regioni all'Eni

eni versalis chimica 11 dicembre 2015

ROMA (Public Policy) - di Francesco Ciaraffo - Se cessione ci deve essere sia a un partner industriale e non a un fondo e si mantengano gli impegni assunti nei territori.

È la posizione degli assessori delle Attività produttive di Emilia Romagna, Sardegna e Sicilia sull'eventuale cessione di quote Versalis da parte di Eni durante un'audizione in commissione alla Camera.

EMILIA ROMAGNA
"Lo sviluppo della chimica tradizionale deve essere la leva per il progressivo sviluppo della chimica verde", ha detto Palma Costa, assessore Attività produttive dell'Emilia Romagna, regione la cui filiera chimica conta circa 1.000 imprese e 15mila dipendenti, come ha riportato lo stesso assessore.

"Credo che vadano mantenute entrambe non in una logica di competizione, ma di complementareità. Non possiamo pensare di abbandonare d'emblée la chimica tradizionale pensando di sostituirla con la verde. Quest'ultima ha un futuro grande se noi la continuiamo a mantenere in modo complementare a quella tradizionale e per farlo è necessario si abbia una strategia, come Paese, di investimenti di lungo periodo", ha aggiunto ancora.

continua - in abbonamento

@fraciaraffo

© Riproduzione riservata