Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

VIOLENZA DONNE, AL SENATO CONVENZIONE DI ISTANBUL SLITTA A PROSSIMA SETTIMANA

femminicidio 12 giugno 2013

VIOLENZA DONNE, COMMISSIONE ESTERI RATIFICA CONVENZIONE DI ISTANBUL

INSIEME AL VOTO DELL'AULA ANCHE UNA MOZIONE AL GOVERNO

(Public Policy) - Roma, 12 giu - Slitta a martedì prossimo
nel pomeriggio la discussione e il voto della Convenzione di
Istanbul nell'Aula del Senato. La discussione era
calendarizzata per oggi ma si è deciso di posticiparla per
l'allungamento dei tempi di discussione sul Dl emergenze e
per avere una "discussione più compatta" come rende noto la
relatrice del provvedimento Emma Fattorini, Pd, che
aggiunge: "L'alternativa sarebbe stato di votarla stasera
senza dibattito".

Insieme al voto sulla ratifica della Convenzione il Senato
presenta una mozione unitaria (unico gruppo a non firmare la
Lega che ne ha presentata una propria) che ha due finalità,
come spiega l'esponente Pd: "Che il Governo faccia un
pressing nei confronti degli altri Governi degli Stati
membri del Consiglio d'Europa perché ratifichino al più
presto la Convenzione, e impegnare l'Esecutivo a trovare i
fondi necessari per trasferire obiettivi e contenuti della
Convenzione nell'ordinamento nazionale".

La convenzione per diventare operativa e giuridicamente
vincolante deve essere ratificata in almeno 10 Stati
(l'Italia sarà il quinto) e la mozione del Senato
diversamente da quella già approvata alla Camera (in
contemporanea con il voto dell'Aula) si distingue per
l'accento sul ruolo del Governo con le altre diplomazie
europee per la promozione della ratifica. (Public Policy)

LAP

© Riproduzione riservata