Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

VISTI DA FUORI, DEUTSCHE WELLE: L'ITALIA IL PIÙ GRANDE PROBLEMA DELL'EUROZONA

Governo, Patroni Griffi: con maggiore programmazione meno decreti legge 03 aprile 2013

italia-crisi

(Public Policy) - Roma, 3 apr - È "improbabile" che l'Italia
riesca a uscire dalla crisi, almeno secondo quanto afferma
al sito della tv tedesca (pubblica) Deutsche Welle Daniel
Gros, tra i responsabili del think tank europeo Cesp (Center
for European Policy Studies).

"Come molti altri Paesi - dice Gros - l'Italia aveva a che
fare con un'alleanza di forze che non volevano fare le
riforme. E adesso queste forze non vogliono rinunciare ai
loro privilegi senza combattere". Secondo Gros "sembra che
fino ad ora la crisi non sia bastata per convincere la
popolazione che in realtà ci devono essere modifiche
sostanziali" nel sistema economico-sociale italiano. Fino a
quando non ci sarà consenso su questo - aggiunge il
giornalista tedesco Ralf Bosen - l'Unione europea e
Bruxelles "potranno fare poco".

L'Italia, si legge su DW, sembrerebbe avere "tutte le carte
in regola per chiedere gli aiuti dell'Ue". Ma la terza
potenza economica in Europa "è troppo grande per un piano di
salvataggio". Gli analisti, continua l'articolo di Bosen,
"stimano che l'Italia sia quindi il più grande problema
della zona euro". Ma almeno il nostro Paese "può ancora
competere a livello internazionale e non c'è una bolla
immobiliare come in Spagna, Irlanda e Grecia". (Public
Policy)

GAV

© Riproduzione riservata