Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

VISTI DA FUORI, NEW YORKER: IL GOVERNO POTREBBE FARE BENE MA COMPITO ARDUO

09 maggio 2013

Quirinale, conferimento dell'incarico a Enrico Letta

Foto - La Presse

(Public Policy) - Roma, 9 mag - "Non è impossibile che il
governo possa realizzare qualcosa di soddisfacente". È un
cauto ottimismo quello espresso da Alexander Stille sul New
Yorker in un articolo dal titolo "Il caos in Italia".

Continua Stille: "Letta è un uomo accorto e ciascuno nel
suo partito sa che se il governo fallisce nel realizzare
almeno qualche progresso reale verso le riforme e il
benessere economico saranno spellati vivi alle prossime
elezioni. Alcuni dei migliori governi degli ultimi anni sono
stati quelli di Giuliano Amato nel 1992 e di Carlo Azeglio
Ciampi nel 1993 che hanno fatto cose eccellenti perché i
partiti maggiori di allora si battevano per la propria
sopravvivenza".

L'analisi si conclude elencando alcuni problemi economici
del Paese: il prodotto interno lordo che non cresce dagli
ultimi 20 anni, l'ineguaglianza tra cittadini ai livelli più
alti tra i Paesi occidentali, il livello di benessere dei
lavoratori calato drasticamente, il taglio degli
investimenti nella ricerca, la disoccupazione giovanile, le
tasse alte e l'evasione fiscale. "Invertire la tendenza di
questi problemi fortemente radicati sarebbe un'impresa ardua
per ogni governo ma sarà ancora più dura per Letta che dovrà
anche trovare il modo di disciplinare un governo costruito
sul caos". (Public Policy)

LAP

© Riproduzione riservata