Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

VISTI DA FUORI, WSJ: CALO DELLO SPREAD AIUTA MONTI, MA NON SERVE PER L'EURO

03 gennaio 2013



(Public Policy) - Roma, 3 gen - Il calo dei rendimenti dei
titoli di Stato italiani potrebbe essere d'aiuto per Mario
Monti, ma non molto per l'euro. È quanto si legge in un
editoriale sul Wall Street Journal a firma di Nicholas
Hastings.

Il premier italiano ha parlato del calo dello spread "come
prova che gli investitori sono fiduciosi nelle riforme
economiche dell'Italia". Ma, scrive Hastings, "anche se le
preoccupazioni immediate per un default del debito sovrano
si sono calmate, le preoccupazioni economiche e politiche
sono ancora una volta in aumento, e l'attrazione dell'euro
come valuta di riserva non è ancora sicura".

"Anche se molti pensano che un'Italia a guida Monti avrebbe
maggiori possibilità di andare avanti con le riforme", l'ex
commissario europeo, si legge ancora, rimane ben dietro (nei
sondaggi) rispetto al leader del Pd Pier Luigi Bersani.

"Ed è proprio questa crescente incertezza circa la capacità
dei leader politici della zona euro ad attuare le riforme
che hanno concordato con gli istituti di credito - scrive
ancora Hastings - che sta cominciando a minare la fiducia
nell'euro". (Public Policy)

GAV

© Riproduzione riservata