Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

VISTI DALLA GRECIA, PER "TA NEA" L'ITALIA HA LE SEMBIANZE DI UN CLOWN

130225b.limghandler 26 febbraio 2013

130225b.limghandler

(Public Policy) - Roma, 26 feb - Un'Italia stile Krusty il
clown dei Simpson, con un'aureola di stelle come quelle
della bandiera Ue, la pianura padana con il volto da
pagliaccio, sorridente, e due braccia allargate. È il
ritratto che il quotidiano greco Ta Nea, vicino al Pasok (il
partito socialista) e il più diffuso del Paese ellenico, fa
dell'Italia in un articolo sul suo sito sulle elezioni
italiane.

Il punto comune tra Grillo, Berlusconi e la Lega, si legge
in un altro articolo intitolato "Arrivederci Europa", "è un
rifiuto dell'Europa", che è anche un "rifiuto dell'euro". Ma
gli italiani, secondo l'autore del pezzo, Michael Mitsos,
"ieri non si sono rivoltati solo contro l'austerità", perchè
"le elezioni hanno avuto luogo in mezzo a un'ondata di
scandali, di corruzione e di un disgusto nei confronti dei
politici che risale a ben prima che governasse Monti".

La situazione italiana, secondo molti analisti, ricorda
molto quella greca di qualche mese fa, quando dalle urne
Syriza, coalizione della sinistra radicale, ebbe un ottimo
risultato e il vincitore (il partito di centrodestra Nea
Dimokratia) non riuscì a formare una maggioranza. Solo dopo
nuove elezioni i due partiti maggiori (Pasok e Nea
Dimokratia di centrodestra) si misero d'accordo per una
grande coalizione in stile tedesco, insieme ai
socialdemocratici di Dimar. (Public Policy)

GAV

© Riproduzione riservata