Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Vitalizi, qualcuno ha dei dubbi sulla retroattività

camera 22 settembre 2017

ROMA (Public Policy) - La retroattività contenuta nella proposta di legge Richetti sui vitalizi "è incostituzionale". È questo il leitmotiv che si sente ripetere nei corridoi di Palazzo Madama e in commissione Affari costituzionali da diversi senatori, non solo dell'opposizione.

Durante l'esame del provvedimento in commissione, infatti, alcuni parlamentari della maggioranza, in particolare del Pd, continuano a mostrarsi perplessi sulla pdl che ricalcola con il metodo contributivo anche gli assegni degli ex parlamentari.

La retroattività, però, non è l'unico nodo dell'ipotesi di legge: c'è chi ribadisce che non si può intervenire con una fonte normativa in questo ambito e di conseguenza devono essere le rispettive Camere ad autoregolametarsi. Riemerge dunque la presunta ipotesi di costituzionalità, già evidenziata alla Camera e ribadita anche durante le audizioni da alcuni costituzionalisti ed esperti.

Una norma di legge che rischia di essere potenzialmente dannosa - sostengono alcuni senatori del Pd - "per tutti i cittadini italiani", a cui potrebbe essere estero il ricalcolo contributivo.

continua -in abbonamento

SOR

© Riproduzione riservata