Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

VOTO 2013, BOLDRIN (FARE) SU FACEBOOK RIVENDICA I PUNTI DELLA SUA LETTERA

27 febbraio 2013

(Public Policy) - Roma, 27 feb - Scontro all'interno di Fare
per Fermare il declino, da una parte Michele Boldrin tra i
fondatori del movimento (ma che non ha nessuna carica
all'interno del partito) e dall'altra la direzione
nazionale, in testa la sua presidente Silvia Enrico, eletta
dopo le dimissioni del giornalista Oscar Giannino.

Dopo il deludente risultato elettorale (il partito non è
riuscito ad eleggere in Parlamento alcun rappresentante) si
discute sulle strategie politiche. Michele Boldrin, dopo la
lettera recapitata alla direzione in cui chiede di azzerare
i vertici, continua a polemizzare su Facebook: "La quantità
di balle che sento raccontare in direzione da Enrico,
Pasotti, Giaconia e Gerosa è ridicola".

E rivolto al tesoriere Lorenzo Gerosa scrive:"Gerosa
carissimo: tutte quelle cose potevi farle durante questi
mesi. Non le hai fatte, metteremo qualcuno di più rapido a
farlo". E incalza, "invece di far raccogliere le richieste
di restituzione di contributo/donazione da parte di aderenti
incazzati ed inviarmele, come hai fatto stamane, perché non
hai cominciato a pubblicare il bilancio?".

Boldrin precisa che, diversamente da quanto detto in
direzione nazionale, non ha recapitato la sua lettera per la
direzione anche ai social network e al sito Dagospia.
(Public Policy)

LAP

© Riproduzione riservata