Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

VOTO 2013, CRIMI (M5S): RIMBORSI SONO TRUFFA, ABOLIRLI SARÀ PRIMA BATTAGLIA

Referendum, Bernardini (Radicali): faremo ricorso anche alla Corte diritti uomo 07 marzo 2013

rimborsi elettorali

(Public Policy) - Roma, 7 mar - "I rimborsi elettorali a
nostro avviso sono frutto di una vera e propria truffa ai
danni dei milioni di elettori che si sono già espressi con
un referendum sul tema abolendo il finanziamento pubblico ai
partiti". Lo scrive sulla sua pagina pubblica Facebook il
neo capogruppo al Senato del Movimento 5 Stelle, Vito Crimi.

Il post di Crimi inizia così: "Inauguro questa pagina
rispondendo a chi solleva nuovamente la questione rimborsi
elettorali suggerendo che siano comunque presi e destinati a
sostenere famiglie in difficoltà, progetti e altre
iniziative nel solco della solidarietà. No".

"La nostra coerenza (parola desueta per i partiti) - scrive
il senatore a cinque stelle - ci impone di non sporcarsi le
mani con soldi che non dovrebbero neanche uscire dalle casse
dello Stato. Non devono essere i partiti a incassarli e poi
decidere a chi e come donarli, non sono soldi loro".
"Sarà la nostra prima battaglia - promette Crimi - dare
concreta attuazione alla volontà referendaria". Che poi
aggiunge un sarcastico p.s.: "Se non sbaglio gli altri
partiti sono tutti d'accordo sulla carta e i manifesti
elettorali, quando proporremo la legge ci immaginiamo
unanimità... no scusate per un attimo stavo sognando,
dimenticavo con chi ci confronteremo". (Public Policy)

VIC

© Riproduzione riservata