Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

VOTO 2013, SENATO: NESSUNA MAGGIORANZA, IL CENTROSINISTRA CONQUISTA 124 SEGGI

cipato gruppi eterogenei: agricoltori, imprenditori, casalinghe, studenti, giovani disoccupati 26 febbraio 2013

2013-02-25T180254Z_4_AMIE91O14VF00_RTROPTP_3_OITBS-ELEZIONI2013-INSTANT-FINANZA_original

(Public Policy) - Roma, 26 feb - Il centrosinistra prevale
d'un soffio al Senato, ma non ha la maggioranza assoluta
(158 seggi su 315). Secondo i dati del Viminale conquista
124 seggi (di cui 4 dalle circoscrizioni estere) contro i
117 del centrodestra. Al Movimento 5 stelle di Beppe Grillo
vanno 54 senatori, a "Con Monti per l'Italia" 20 seggi (di
cui 2 dall'estero grazie al Maie).

I PARZIALI DELLE DUE COALIZIONI
La coalizione di centrosinistra è al 31,63%. Con il 27,43%
dei voti il Pd è il primo partito a Palazzo Madama, dove i
collegi sono su base regionale; Sel si attesta al 2,97%; il
Centro democratico allo 0,53%; il Megafono-Lista Crocetta
allo 0,45%; il Psi allo 0,18%; i Moderati 0,04%.
Totale centrodestra sempre al Senato è 30,72%.

Nel centrodestra il Pdl si ferma al 22,30%; Lega Nord al 4,33%;
Fratelli d'Italia all'1,92%; La Destra allo 0,72%; Partito
Pensionati allo 0,40%; Grande Sud 0,39%; Moderati in
Rivoluzione alle 0,32%.

GLI OUTSIDER
Il Movimento 5 stelle conquista il 23,79% di voti, Con
monti per l'Italia arriva al 9,13%. (Public Policy)

SOR

© Riproduzione riservata